music won't save you

suggestioni musicali a cura di raffaello russo

How To Get To Heaven From Scotland

AIDAN MOFFAT & THE BEST-OFS – How To Get To Heaven From Scotland (Chemikal Underground, 2009) È passato ormai qualche anno dal definitivo esaurimento dell’esperienza degli Arab Strap, band tanto … Continua a leggere

20 marzo 2009 · Lascia un commento

Pentral

JACASZEK – Pentral (Gustaff, 2009) Lo scorso anno, la pubblicazione del suo album “Treny” da parte di un’etichetta in vista come la Miasmah di Erik Skovdin ha richiamato la meritata … Continua a leggere

19 marzo 2009 · Lascia un commento

storie d’artista: THE DECEMBERISTS

Un musical di esclusi e perdenti, sotto le luci del palcoscenico La parabola dei Decemberists, insieme forse solo a quella dei loro ideali “cugini” Okkervil River, può prendersi a paradigma … Continua a leggere

17 marzo 2009 · Lascia un commento

Tight Knit

VETIVER – Tight Knit (Sub Pop, 2009) Chissà se questa sarà la volta buona per svincolare i Vetiver dall’etichetta di “amici di Devendra Banhart”, cucita loro addosso all’epoca del primo … Continua a leggere

14 marzo 2009 · Lascia un commento

All Is Wild, All Is Silent

BALMORHEA – All Is Wild, All Is Silent (Western Vinyl, 2009) Appena un anno fa, la grazia del loro primo album ufficiale, “Rivers Arms”, aveva incantato con la sua semplice … Continua a leggere

11 marzo 2009 · Lascia un commento

intervista: TUNNG

Tra i più vivaci rivitalizzatori e manipolatori di folk, elettronica e stramberie varie, i Tunng rappresentano un’esperienza di collettivo musicale aperto difficilmente riscontrabile in questi anni. Dall’originario duo alla band … Continua a leggere

8 marzo 2009 · Lascia un commento

First Love

EMMY THE GREAT – First Love (Close Harbour, 2009) Circondata da grandi aspettative, maturate intorno a un paio di Ep e alcune collaborazioni (tra gli altri, con Lightspeed Champion) che … Continua a leggere

5 marzo 2009 · Lascia un commento