music won't save you

suggestioni musicali a cura di raffaello russo

rachel_grimes_the_clearingRACHEL GRIMES – The Clearing
(Temporary Residence, 2015)

Dopo vent’anni nei quali il suo universo musicale è ruotato, in mille forme e collaborazioni, intorno alla sua esclusiva e particolarissima simbiosi con il pianoforte, anche per Rachel Grimes è giunto il momento di riconsiderare le coordinate compositivo-stilistiche entro le quali proseguire i suoi austeri ricami di armonie sospese.
Se il primo lavoro solista dell’artista di Louisville, “Book Of Leaves” (2009) era stato un diario di minimalismo realizzato in quasi completa solitudine, le tante esperienze intraprese nel corso di questi anni hanno condotto all’articolato risultato di “The Clearing”, lavoro nel quale la Grimes torna a calare il proprio strumento in un dialogo plurale con altri strumenti e sensibilità, in maniera in fondo non dissimile da quanto realizzato con gli indimenticabili Rachel’s.

Nel lavoro permane immutato l’estremo rigore espressivo della pianista, al pari della sua perizia tecnica che non sfocia mai in virtuosismo, bensì si riveste ogni volta dei variabili colori del sentimento. Analogamente, le texture pianistiche si fanno più complesse, stratificandosi in un ampio spettro compositivo nel quale dialogano organicamente con archi, fiati e percussioni, grazie all’interazione con la Amsterdam Sinfonietta e con un ensemble al quale partecipano, tra gli altri, amici di vecchia data quali Kyle Crabtree (Shipping News) e recenti incontri provenienti da altri mondi, quale in particolare Scott Morgan (Loscil).

Ne risulta un caleidoscopio compositivo in progressiva, graduale evoluzione, nel quale non mancano saggi di minimalismo pianistico denso di pathos (si vedano in particolare interludi di meno di due minuti quali “The Air In Time” e “The Air, Her Heart”), ma che si presenta caratterizzato in prevalenza dalla successione tra aperture orchestrali e inserti di natura diversa, da un’ambience cinematica a profili vagamente jazzy.

Sono in particolare i brani di durata maggiore a consentire di liberare il rinnovato respiro compositivo della Grimes, che non rinnega, anzi valorizza le proprie origini, a partire proprio dalla patina orchestrale che dialoga, fino a prendere il sopravvento, con i tempi cadenzati di chiara matrice louisvilliana della title track. Il fulgido passato dell’artista riaffiora anche nella progressione cameristica scandita dal sax di “The Herald”, ma viene piuttosto amplificato nella rinnovata dimensione di un’ensemble capace di moderati barocchismi (“Further Foundation”) e dinamiche jazz (“Transverse Plane Vertical”), ma anche e soprattutto di un nuovo genere di sospensioni, quelle delle ambientazioni rarefatte e cariche di suggestioni emozionali di “Transverse Plane Horizontal” e della conclusiva “The Air At Night”.

“The Clearing” non rappresenta, forse, per Rachel Grimes il “nuovo inizio” sotto le cui sembianze viene presentato; si tratta tuttavia senz’altro di una ripartenza estremamente significativa, frutto della condivisione realizzativa e di un’equilibrata miscela tra innegabili radici espressive e desiderio di metterle in discussione, attraverso forme nuove e articolate, ma sempre all’insegna di una ricerca sonora profondamente legata a una dimensione emozionale che, come tale, getta un ponte tra mezzi antichi e linguaggi moderni.


http://rachelgrimespiano.com/

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

Informazione

Questa voce è stata pubblicata il 1 giugno 2015 da in recensioni 2015 con tag , , , , , , .
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: