[video of the week] Josienne Clarke – If I Didn’t Mind

Taken from Josienne Clarke’s forthcoming solo album “In All Weather”, out 8th November 2019 via Rough Trade. “In All Weather” is a new collection of songs, in which she goes it alone; musically, as this is her first solo record, and in her own life, laid bare and played out in the leave-it-all-behind-and-start-anew nature of…

BODUF SONGS – Abyss Versions (Orindal, 2019)* Per chi ne ha seguito il percorso artistico a partire dal demo spedito a Kranky e divenuto nel 2005 il primo album omonimo del suo alter-ego Boduf Songs, non sorprende di certo vedere riemergere per la settima volta, dall’ideale antro nel quale prendono forma, le tenebrose emissioni di…

OLAN MILL – Sacred Geometry (Dronarivm, 2019) Idealmente ripartito in due parti, il nuovo lavoro di Alex Smalley segna una nuova tappa del percorso di avvicinamento dell’artista inglese a una dimensione creativa non più solo legata a un substrato concettuale, bensì libera di proiettarsi verso orizzonti meditativi. Costituito nella sua prima metà dalla registrazione di…

HUGAR – Varða (Sony Masterworks, 2019) Una sottile linea unisce gli immaginifici paesaggi sonori originati negli ultimi decenni dalla ribollente terra d’Islanda. Tra i suoi protagonisti meno appariscenti, vi è di certo Bergur Þórisson, già direttore d’orchestra di Björk, che insieme all’altro compositore e polistrumentista Pétur Jónsson ha collaborato con Jóhann Jóhannsson, Ólafur Arnalds e…

MOSS COVERED TECHNOLOGY – Slow Walking (Polar Seas, 2019) Il nuovo lavoro di Greg Baird sotto l’alias Moss Covered Technology rispecchia fedelmente, nello svolgimento e nel contenuto, l’idea di lento incedere suggerito dal suo titolo. Strutturato in otto tracce, corrispondenti ad altrettante ipotetiche tappe, il percorso compreso tra l’indolente partenza di “Slow Walking” e il…

WILL JOHNSON – Wire Mountain (Keeled Scales, 2019) Da ormai oltre vent’anni, Will Johnson è uno dei più considerati tra i protagonisti della riscoperta della pratica cantautorale americana. Alla guida di Centro-matic e South San Gabriel, nonché nella profonda comunione umana con il compianto Jason Molina, l’artista texano ha da sempre combinato la propria impronta…

XU – Embodying Formlessness (Whitelabrecs, 2019) In piena coerenza con l’approccio creativo per cui qualsiasi fonte sonora può costituire materia viva da plasmare, nei sei brani di “Embodying Formlessness” Nicola Fornasari estende ulteriormente l’ampiezza dei propri modulati incastri di frequenze e timbriche atmosferiche. Il lavoro prende infatti le mosse da una serie di improvvisate vibrazioni…

[streaming] Cate Le Bon & Bradford Cox – Secretary

“Secretary” is the first track out of “Myths 004”, a collaborative EP between by Cate Le Bon & Bradford Cox, out November 1st via Mexican Summer. As sure as if it had been mapped in the stars, or written in a prophecy buried deep beneath the sands of the Marfa desert, a collaboration between Cate…

SIDNEY LINDNER & THE SILVER WILDERNESS COLLECTIVE – Summer Ghosts / Nightfalls (Burst & Bloom / Broken Sparrow, 2019) Sidney Lindner, chi era costui? Se il suo nome può non connettersi immediatamente a esperienze musicali pregresse, non ci vuole in realtà molto per individuare nel songwriter originario del New Hampshire la mente e la voce…

JOGGING HOUSE – When (Dauw, 2019) Sotto l’alias Jogging House si cela ormai da qualche anno Boris Potschubay, musicista tedesco che combina spesso le sue minimali composizioni elettroniche con una sviluppata parte visuale. Il suo ultimo lavoro “When”, che segue il precedente “Lure” di appena pochi mesi, continua a porre l’accento sulle potenzialità espressive di…

[streaming] House Deposit – Cruise Control

“Cruise Control” is the opening track of “Reward For Effort”, the debut album by House Deposit, out October 25th. House Deposit openly grapple with their affairs. Melbourne-via-Sunbury-via-Coffs Harbour – the group have a soft spot for honesty. Deeply inspired by The Chills, The Feelies and Melbourne dolewave, Meaghan invited Sam over one day to write…

[video of the week] Victoria Hume – Desert

Taken from the forthcoming PostMap Club postcard release: ‘Desert’ b/w ‘If I Had A Sword’, released 27th September 2019 via Lost Map Records. Continuing a run of stand-alone singles, Lost Map Records are delighted to announce more new music from English singer-songwriter Victoria Hume. ‘Desert’ and ‘If I Had A Sword’ will be released as…

SHANNON WRIGHT – Providence (Vicious Circle, 2019)* Sono trascorsi esattamente dieci anni, degli ormai oltre venti di attività di Shannon Wright, da quell’”Honeybee Girls” che aveva in qualche misura segnato la svolta espressiva della musicista di Jacksonville, da inquieta e rabbiosa ragazza con la chitarra elettrica del primo arco della sua carriera a interprete capace…

MATTEO UGGERI – The Next Wait (Infraction, 2019) Per un artista abituato a dosare nelle proprie opere tempi e sospensioni tra note, il concetto di attesa costituisce parte integrante di un linguaggio sonoro che ogni volta rinnova la propria fisionomia. Quella raccontata a suo modo da Matteo Uggeri in “The Next Wait” è tuttavia un’attesa…

SIAVASH AMINI – Serus (Room40, 2019) Da un paio d’anni a questa parte, la tavolozza dronica di Siavash Amini è diventata decisamente più cupa e inquieta rispetto a quella che dispensava riverberi chitarristici quasi romantici ad esempio in “What Wind Whispered To The Trees” (2014). I quattro brani di “Serus” si collocano infatti su una…

[streaming] Bill MacKay and Katinka Kleijn – No One Here Is A Stranger

Taken from “STIR”, releases October 11th 2019 via Drag City. Fresh off his acclaimed solo album “Fountain Fire“, Bill MacKay is back to harmonic atom-splitting with all six of his guitar strings in this new collaboration with cellist Katinka Kleijn, “STIR”. Bill is an avid collaborator (see “SpiderBeetleBee”, with Ryley Walker), and over the past…

MESSAGE TO BEARS – Constants (Self Released, 2019) Da Bristol a Londra e ritorno: la parabola personale di Jerome Alexander coincide in tutto e per tutto con quella artistica sotto l’alias Message To Bears. Se infatti alla sognante ambience acustica degli esordi si erano via via sovrapposte tentazioni metropolitane all’insegna di un dream-pop marcato dall’elettronica,…

ALASKAN TAPES – Views From Sixteen Stories (Self Released, 2019) Nella sua ormai copiosa produzione sotto l’alias Alaskan Tapes, Brady Kendall ha sempre lavorato di cesello, innestando o sottraendo elementi di un’ambience sospesa e romantica, che pur essendosi ampiamento distaccata da un’originaria impronta post-rock ne rielabora senza sosta forme e contenuti, tenendone ben fermi gli…