ØJERUM – 7 Sjæle (Midira, 2019) È pressoché impossibile tenere il passo delle pubblicazioni di Paw Grabowski, che nell’anno in corso viaggiano intorno alla media di una al mese. La frequenza non va però a discapito della qualità dei collage sonori dell’artista danese che, accantonato per ora il lato più acustico delle proprie composizioni, continua…

DAVID KILGOUR & THE HEAVY EIGHTS – Bobbie’s A Girl (Merge, 2019) Da indiscusso protagonista del Dunedin Sound con The Clean, David Kilgour ha sviluppato un proprio caratteristico approccio alla chitarra, in seguito perseguito da solista e con il supporto del quartetto degli Heavy Eights. In “Bobbie’s A Girl” il musicista neozelandese prosegue pertanto un…

JAMES MURRAY & FRANCIS M GRI – Remote Redux (Ultimae, 2019) I percorsi creativi, le sensibilità e lo stesso dato per cui entrambi sono curatori di etichette dedicate alla sperimentazione ambientale a più ampio spettro (rispettivamente Slowcraft e KrysaliSound) hanno reso del tutto naturale l’incontro e la conseguente collaborazione tra James Murray e Francis M…

[streaming] Star Trip – Sueños

Taken from “Salto al vacio”, the new album by Star Trip, out November 30th via Pretty Olivia Records. Star Trip is an indie-pop band from Valencia, Spain, formed by Rafa Navarro (guitar/vocals), Alvaro Gomez (bass/vocals), David Osete (drums) and Vicente Prats (guitar/vocals), influenced by Teenage Fanclub and all 90’s guitar/indie-pop. Their self titled debut album…

[video of the week] Jessica Risker – The Waves

“The Waves is a sort of conversation with my self; more specifically, my inner state, of which I’ve long been at the mercy of high-highs and low-lows, but perhaps more recently leveled out, and recognizing the positive effects of this sort of inner stabilization.” – Jessica Risker Jessica Risker, a musician and sound designer since…

THE LEAF LIBRARY – The World Is A Bell (Where It’s At Is Where You Are, 2019)* In principio fu “Daylight Versions” (2015), con la sua sorprendente miscela di pop retrò e leggiadre orchestrazioni, subito dopo le scarnificate traslitterazioni ambientali di “Nightlight Versions” (2016) e i remix di “Versions”, poi ancora ulteriori derive di astratta…

CHRISTINE OTT & TORSTEN BÖTTCHER – Nanook Of The North (Gizeh, 2019) Ancora una volta la ricerca musicale di Christine Ott si sposa con le immagini. Nell’occasione si tratta di quelle del film-documento di Robert Flaherty che narra in presa diretta la vita quotidiana di una famiglia eschimese della Baia di Hudson. Altrettanto privo di…

JONATHAN SCHERK & DANIEL MAJER – It’s Counterpart (Faitiche, 2019) Per alcuni anni, Jonathan Scherk e Daniel Majer hanno condiviso lo stesso studio di registrazione a Vancouver, città della cui scena sperimentale entrambi costituiscono parte attiva. In “It’s Counterpart” i due hanno per la prima volta lavorato in maniera coordinata, applicando le rispettive sensibilità a…

[streaming] JFDR – Taking A Part Of Me

New track written and produced by JFDR // Additional production: Josh Wilkinson Mixed by Paul Corley Recorded at/by Figure 8 Recording, Brooklyn, NY and The Loft, Gowanus, Brooklyn, NY Mastered at/by 12k Mastering – Taylor Deupree Additional performers Electronics & modular synthesiser: Josh Wilkinson Percussion: Jeremy Malvin Percussion & Synths: Shahzad Ismaily JFDR is the…

SEAN O’HAGAN – Radum Calls, Radum Calls (Drag City, 2019) La differenza che intercorre tra un disco solista di Sean O’Hagan e la sua produzione con gli High Llamas non riguarda il mero aspetto della denominazione. “Radum Calls, Radum Calls” è infatti soltanto il secondo album firmato dal solo Sean O’Hagan in quasi trent’anni, visto…

WIL BOLTON – Kochi  (Audiobulb, 2019) Come già in occasione del lavoro dello scorso anno “Viridian Loops”, sono nuovamente le peregrinazioni di Wil Bolton nel subcontinente indiano a costituire la traccia ispiratrice sottesa a una sua produzione. Nel caso di “Kochi” si tratta in particolare di suoni naturalistici catturati sulla costa indiana meridionale, che scorrono…

[streaming] Pavey Ark – Cuckoo

New single by Pavey Ark, in anticipation of their debut album. It has been described by the band it “arrived in a strange dream just after the inauguration of Donald Trump. It’s two songs in one, two side to a story“. Pavey Ark are an alt-folk band from Hull. Atmospheric vocals and violins glide over…

EMMA RUSSACK & LACHLAN DENTON – Take The Reigns (Spunk / Bobo Integral, 2019) Nel corso dell’estate, prima un disco solista di lei, subito dopo uno di lui con un nuovo gruppo di musicisti denominato Studio Magic: in autunno, il triangolo tra Emma Russack e Lachlan Denton si chiude con il loro terzo lavoro insieme…

ISAN – Lamenting Machine (Morr Music, 2019) Superati agilmente i vent’anni di attività, Antony Ryan e Robin Saville non dimostrano alcuna stanchezza nel perseguire le ellittiche derive elettroniche da sempre proprie di ISAN. Nel loro nono lavoro insieme, ancora plasmato tra i rispettivi studi in Danimarca e Inghilterra, i due musicisti realizzano un nuovo mosaico…

[streaming] Twain – Inner Beauty

“Inner Beauty” is the first single taken from Twain’s new album “Adventure”, released via Keeled Scales. More news about it coming shortly. Twain is the solo project of Mt. (Mat) Davidson, a tender and evocative singer-songwriter and multi-instrumentalist. He has previously worked with the likes of The Low Anthem, The Deslondes and Spirit Family Reunion….

[video of the week] Aoife Nessa Frances – Blow Up

Taken from the album “Land of No Junction”, released January 2020 via Basin Rock. Video directed by Anna McCarthy On the eponymously titled final song of her debut album Land of No Junction, Irish songwriter Aoife Nessa Frances (pronounced Ee-fa) sings “Take me to the land of no junction/Before it fades away/Where the roads can…

SIMONE WHITE – Letter To The Last Generation (Self Released, 2019)* Due anni fa, Simone White ha interrotto un duraturo silenzio discografico che durava dai tempi di “Silver Silver” (2012), pubblicando in sordina una raccolta di versioni acustiche di vecchi brani, tra le quali comparivano tuttavia un paio di nuove canzoni, accomunate dalle stesse caratteristiche….

OUTER – Outer (1631 Recordings, 2019) È ricorrente la presenza di paesaggi di solitaria, soverchiante estensione naturale sullo sfondo di esperienze artistiche che, in maniera del tutto istintiva, avvicinano i mondi del minimalismo neoclassico e quello dell’introspezione d’autore, accostandovi l’ulteriore elemento di dilatate orchestrazioni. Non sembra affatto casuale l’affinità di scenari che hanno ispirato il…