BENOÎT PIOULARD – Sylva (Morr Music, 2019) In un tempo in cui il formato fisico è divenuto di fatto recessivo, la dematerializzazione della musica (e della sua fruizione) stanno producendo controtendenze che vanno ormai ben oltre la semplice cura delle edizioni o delle tirature limitate nelle quali, inevitabilmente, vengono pubblicati i dischi indipendenti. Tale fenomeno…

SNUFMUMRIKO – Sekunder, eoner (Dronarivm, 2019) Sei dense tracce di un’ambience sintetica scandita da pulsazioni dub marcano la nuova pubblicazione di Ingmar Wennerberg sotto l’alias Snufmumriko. “Sekunder, eoner”, prima uscita dell’artista svedese per la russa Dronarivm, sviluppa l’idea di scultura sonora connessa alle sue opere precedenti, proiettandola dalle matrici sonore di field recordings e vecchi…

[streaming] Squirrel Flower – Headlights

Squirrel Flower – the moniker of Ella O’Connor Williams – announces I Was Born Swimming, her debut album, out January 31st on Full Time Hobby (Polyvinyl in the US). The album’s title was inspired by Williams’ birth on August 11th 1996 – the hottest day of the year – born still inside a translucent caul…

[video of the week] Alex Chilltown – Carry On

“Carry On” is taken from Alex Chilltown’s debut album “Eulogies”, their fully realised debut album, via Fear of Missing Out Records (Tallies, Yohuna, Basement Revolver) on 24 January 2020. A pun on Bigstar’s Alex Chilton, Chilltown is the project of London’s Josh Esaw alongside friends and collaborators. The line-up of the band, which is often…

IAN HAWGOOD + STIJN HÜWELS – No Voices (Home Normal, 2019)* “No Voices” non è soltanto l’ultima pubblicazione annuale dell’etichetta Home Normal, né semplicemente il frutto della collaborazione “sul campo” del suo creatore e curatore Ian Hawgood con il chitarrista belga Stijn Hüwels, che ne è stato assoluto protagonista del catalogo di quest’anno, in dialogo…

JULIA REIDY – In Real Life (Black Truffle, 2019) Proseguendo una ricerca sonora che aveva avuto tappa fondamentale nella cassetta “Beholder“, pubblicata lo scorso anno, in “In Real Life” Julia Reidy riassume lo stato dell’arte del suo approccio non convenzionale alle dodici corde. Sempre più distanti sono gli echi del primitivismo acustico, che pure continuano…

SIN FANG – Sad Party (Morr Music, 2019) Reduce dal ciclo di canzoni distillate lungo tutto il 2017 insieme a Sóley e Örvar Smárason, in seguito raccolte in “Team Dreams”, Sindri Már Sigfússon torna alla dimensione creativa personale di Sin Fang, alla quinta prova solista del suo percorso al di fuori dell’esperienza del collettivo Seabear….

PER STÖRBY JUTBRING – The Thief Bunny Society (Hoob, 2019) Vi è un qualcosa di incantato, persino infantile nell’aggraziato equilibrio di composizioni cameristiche dai naturali contorni cinematici. Da tale assunto muove il quinto album dello svedese Per Störby Jutbring, polistrumentista e produttore le cui esperienze spaziano dal minimalismo al pop elettronico, incentrato proprio su sensazioni…

[streaming] Fassine – Limbs

New single by Fassine, just out on Trapped Animal Records & Cargo Records. Cinematic pop creators Fassine return with ‘Limbs’, a typically dramatic and chaotic single that sees the London trio chart heavier, more aggressive waters. With previous acclaim and support from the likes of The Guardian, The Independent, Giles Peterson, Clashand more, Fassine bring…

RACHAEL DADD – Flux (Memphis Industries, 2019) Eccentrica per profilo e per biografia rispetto ai musicisti gravitanti intorno al Wilkommen Collective (Leisure Society e Laish, tra gli altri), Rachael Dadd pubblica il terzo album solista in quasi dieci anni. Le canzoni di “Flux” confermano la propensione dell’artista inglese per intricate dinamiche compositive e per un…

LUCY KRUGER & THE LOST BOYS – Sleeping Tapes For Some Girls (Unique, 2019) Nel marasma di uscite discografiche che è sempre più farraginoso da seguire, un disco come il secondo di Lucy Kruger, sudafricana trapiantata a Berlino, corre davvero il rischio di non essere notato ed evidenziato come meriterebbe. L’understatement che connota la produzione…

JULIA GJERTSEN – Fragile (Moderna, 2019) Non è inedito vedere associati a opere di minimalismo da camera il concetto di fragilità, in particolare connesso ai contenuti armonici e alle ovattate ambientazioni sonore da esse sovente veicolate. Nel caso del primo lavoro sulla lunga distanza della norvegese Julia Gjertsen, che segue un Ep del 2012, non…

WILL SAMSON – Paralanguage (Wichita, 2019)* Al quinto album, Will Samson non smentisce l’alternanza creativa tra lavori di ricerca ambientale e latamente cantautorali, corrispondente alle oscillazioni del suo animo inquieto, in perenne movimento e per sua esplicita ammissione nell’occasione condizionato da esperienze psichedeliche. “Paralanguage” segue la cadenza biennale dei suoi album di canzoni (“Ground Luminositiy”…

ANNE MÜLLER – Heliopause (Erased Tapes, 2019) Una lunga teoria di collaborazioni (Nils Frahm, Agnes Obel, Lubomyr Melnyk) ha caratterizzato finora il decennale bagaglio di esperienze di Anne Müller. Per la prima volta la violoncellista tedesca si approccia alla produzione solista con le sei tracce di “Heliopause”, ideale distillato del già nutrito curriculum che ne…

[streaming] Rebecca Foon – Dreams To Be Born

Taken from “Waxing Moon”, out 21 February 2020 on Constellation Records. Rebecca Foon, the composer and musician behind Saltland and Esmerine (and former longstanding member of Silver Mt. Zion) presents a new album entitled Waxing Moon. While best known as an incomparable cellist crafting textural soundscapes and instrumental chamber-rock in the aforementioned projects (and more…