SYLVAIN CHAUVEAU – Kogetsudai (Brocoli, 2013) L’incessante ricerca di un grado espressivo prossimo allo zero da parte di Sylvain Chauveau negli ventiquattro minuti di “Kogetsudai” segna il secondo capitolo di un percorso di progressiva sottrazione di elementi intrapreso nel precedente lavoro solista “Singular Forms (Sometimes Repeated)” e in seguito sviluppato nella collaborazione con Stephan Mathieu…