[streaming] Andy Aquarius – Chapel

“Chapel” is the title track of the debut full-length album by Andy Aquarius, out November 12th 2021 via Hush Hush Records. A timeless record that captures a primordial beauty, ‘Chapel’ places Andy’s exquisite homespun harp arrangements alongside honest vocal melodies for a transcendental journey through the outer realms of ambient, classical, new age, and folk…

HAIKU SALUT The Hill, The Light, The Ghost (How Does It Feel To Be Loved?, 2021) Fin dal debutto (“Tricolore“, 2013), il terzetto femminile inglese Haiku Salut ha seguito traiettorie ellittiche attraverso classicismo, folk ed elettronica. In occasione del quinto album, Gemma Barkerwood, Louise Croft e Sophie Barkerwood hanno aperto il proprio microcosmo creativo al…

GALLOWGLAS I Dream I See You Hit The Water, I Dream I See You Change Your Mind (Lost Tribe Sound, 2021)* Quando musicisti in prevalenza dediti alla sperimentazione priva di parole si cimentano con contesti narrativi che le contemplano, succedono spesso delle magie. E quella del debutto – dal titolo chilometrico – del duo Gallowglas…

MATT EMERY Spotlight Series: Cello (Injazero, 2021) Il compositore inglese Matt Emery inaugura con il violoncello una nuova serie di “monografie sonore” dedicate ciascuna a un solo strumento. I sei studi raccolti nel mini album ad esso dedicato, eseguiti dall’amico e collaboratore abituale Fraser Bowles, mettono ciascuno in evidenza diversi profili timbrici dello strumento, secondo…

GLÅSBIRD Siberia (Whitelabrecs, 2021)* L’ideale atlante sonoro delle regioni artiche tracciato dai lavori del progetto Glåsbird giunge alla quinta tappa, che è anche la più estesa, tanto per riferimenti geografici quanto per durata. La “Siberia” rappresentata ed evocata nelle quindici nuove composizioni vive infatti al tempo stesso della sua dimensione inattingibile e della sua natura…

CALEB R.K. WILLIAMS Savage / Frost (The Eagle Stone Collective, 2021) Da qualche anno, intorno all’etichetta francese The Eagle Stone Collective si è coagulato un piccolo ma coeso cenacolo artistico, che opera negli spazi indefiniti (e desertici) tra americana atmosferica, sperimentazione dronica e composizione contemporanea. Suo ideale fulcro sono i copiosi lavori dell’enigmatico e barbuto…

FRANCESCA GUCCIONE Muqataea (Whales, 2021) C’è un immediato riferimento alla propria terra e alle sue contaminazioni tra popoli e culture fin dal titolo del lavoro della compositrice e violinista modicana Francesca Guccione. “Muqataea” richiama infatti il termine arabo che indica la contea, poiché proprio un personale viaggio alla riscoperta della sua città natale è condensato…

JAKOB LINDHAGEN & DAG ROSENQVIST Stadsbilder (Time Released Sound, 2021)* L’esperienza di produttore e compositore di Jakob Lindhagen e l’attitudine sperimentale alla collaborazione di Dag Rosenqvist si incontrano nelle dieci cartoline sonore di “Stadsbilder”. Come da titolo, si tratta di altrettanti “paesaggi urbani”, incorniciati da una stratificata congerie di suoni elettro-acustici, che alternano passaggi di…

ANDREW WASYLYK Balgay Hill: Morning In Magnolia (Clay Pipe Music, 2021) Dalla contemplazione di un presente sospeso a un viaggio immaginifico nello spazio e nel tempo: il nuovo lavoro di Andrew Wasylyk ha tratto spunto da un antico parco di Dundee dove il musicista scozzese ha trascorso le solitarie mattine primaverili dello scorso anno. Da…

JASON VAN WYK Threads (n5md, 2021)* Al quarto disco, il compositore sudafricano Jason Van Wyk lascia riaffiorare in maniera più evidente rispetto ai predecessori tratti della propria giovanile passione per l’elettronica e la trance. A quattro anni di distanza dall’ultimo “Opacity”, la componente acustica di pianoforte e terzetto d’archi non riveste più un ruolo centrale…

DUSTIN O’HALLORAN Silfur (Deutsche Grammophon, 2021) Un altro “compositore moderno” sbarca su Deutsche Grammophon, sempre più sensibile ad accogliere proposte al di fuori dei classici circuiti accademici. A margine dei suoi prevalenti impegni nelle colonne sonore e in A Winged Victory For The Sullen (con Adam Wiltzie degli Stars Of The Lid), Dustin O’Halloran lo…

SIMON LEOZA Albatross (Rosemarie, 2021) Reduce da tre EP pubblicati tra il 2015 e il 2019 sotto l’alias Tambour, Simon Leoza sigla con il proprio nome il suo primo lavoro sulla lunga distanza. Inizialmente concepito in Islanda insieme a Snorri Hallgrímsson e co-prodotto con Blaise Borboën-Léonard dopo il suo ritorno a Montreal, “Albatross” è un…

LEON DEN ENGELSEN Growth (Piano And Coffee, 2021) La formazione musicale di Leon den Engelsen racconta già molto del suo profilo espressivo: iniziato al pianoforte fin da bambino, l’artista olandese ha studiato per sei anni jazz a New Orleans, prima di completare il conservatorio in patria, dopo di che si è trasferito in Svezia dove…

EYDÍS EVENSEN Bylur (XXIM Records/Sony, 2021) Un nuovo nome si aggiunge alla nutrita schiera di musicisti islandesi dediti alla composizione contemporanea: è quello della ventisettenne pianista Eydís Evensen, che ha registrato il proprio album di debutto negli studi di Valgeir Sigurðsson. I tredici brani di “Bylur” ripercorrono idealmente la vita e la formazione della giovane…

KATRINE GRARUP ELBO Fold Unfold (Sonic Pieces, 2021) Componente del quartetto We Like We (archi, percussioni e voce), nel suo primo album solista Katrine Grarup Elbo esplora le potenzialità meno convenzionali del violino. Le nove pièce di “Fold Unfold” offrono un intrigante spaccato nel quale la scarna essenza delle prolungate vibrazioni dell’archetto convive con increspature…

SIMON MCCORRY And Where Are You Really From? (Polar Seas, 2021) È un periodo di fervida creatività per Simon McCorry, che subito dopo l’Ep “Nature In Nature” dà alle stampe un lavoro di quaranta minuti, ripartito in cinque dense tracce. Messe da parte le divagazioni ambientali, il violoncello processato dell’artista inglese torna a dominare, solitario,…

VALGEIR SIGURÐSSON Kvika (Bedroom Community, 2021) In islandese, il termine “Kvika” indica il magma, elemento quanto mai ricorrente e tangibile nell’ecosistema locale. Non sembra casuale la scelta di tale termine per designare le nuove composizioni di Valgeir Sigurðsson, già impiegate come colonna sonora del film di guerra “Malá Ríša” e adesso presentate nell’esecuzione dell’orchestra filarmonica…

AKIRA KOSEMURA 88 Keys (Schole/1631 Recordings, 2021) Ormai da qualche anno il 29 marzo, ottantottesimo giorno in calendario, coincide con il Piano Day, consacrato appunto agli ottantotto tasti del pianoforte. Non poteva essere più lampante, fin dal titolo, il contenuto del nuovo lavoro licenziato per l’occasione dal compositore giapponese, formato da quattordici brevi pièce che…

IAN NYQUIST Endless, Shapeless (Laaps, 2021) Nei due anni trascorsi dal debutto “Cuan”, Ian Nyquist ha ampliato sensibilmente il proprio spettro compositivo, innestando su field recordings e frequenze concrete un microcosmo di elementi elettro-acustici ricombinati in prolungati piani sequenza. L’approccio cinematico-descrittivo dell’artista irlandese ricorre appieno nei nove brani che formano il tenebroso itinerario d’ascolto di…