SOFTLOUD – Emotional Anatomy (Autoprodotto , 2012) A leggere Softloud il pensiero corre inevitabilmente alla formula – troppo presto trasformatasi in cliché – alla base di tante travolgenti cavalcate post-rock. Niente di più lontano dalla forma espressiva prescelta dal terzetto sardo contraddistinto da tale denominazione, da collocare invece nell’alveo di un rock d’autore che non…