THE DECEMBERISTS – Picaresque (Kill Rock Stars, 2005) “Picaresque” è il terzo sforzo sulla lunga distanza dell’eccentrica orchestrina capitanata da Colin Meloy, già distintasi nei precedenti lavori per il suo peculiare e disincantato approccio, sempre in bilico tra le fumose atmosfere folk di qualche vecchia locanda sperduta tra le brughiere e una scrittura cantautorale più…

MATT ELLIOTT – Drinking Song (Acuarela/ici D’ailleurs, 2005) Dopo l’inaspettato, spiazzante e vastamente acclamato “The Mess We Made”, Matt Elliott continua con queste “Drinking Songs” il suo percorso solista verso atmosfere sonore che, da uno sghembo cantautorato post-rock, si fanno sempre più rarefatte, oscure e intimiste, fino a smarrire, almeno in superficie, l’impronta originaria espressa…

EARLY DAY MINERS – All Harm Ends Here (Secretly Canadian, 2005) Con “All Harm Ends Here”, il gruppo guidato da Daniel Burton, parallelo agli Ativin, giunto alla quarta prova sulla lunga distanza, fornisce un’ulteriore conferma di un suono che si rinnova lentamente, pur presentando ormai propri tratti distintivi in quello sconfinato e disorientante ambito compreso…