music won't save you

suggestioni musicali a cura di raffaello russo

The Quarry

ORA COGAN – The Quarry
(Isolated Now Waves/Borne!, 2010)

A far seguito all’apprezzato “Harbouring”, la canadese Ora Cogan dà alle stampe una nuova prova delle sue qualità di polistrumentista (chitarra elettrica, violino, dulcimer e ritmiche) nei quaranta minuti di un lavoro dai toni arcani, sviluppato come una narrazione in crescendo drammatico, al cui interno gli iniziali echi di un folk elettrico straniante vengono ben presto rimpiazzati da torsioni, riverberi e a tratti persino tenebrosi drone.

Benché l’intento della Cogan di creare atmosfere avvolgenti e caliginose sia coronato da sostanziale successo, l’aura malinconica che pervade l’album stenta ad ammantarsi del fascino necessario per trasformare in ballate dense di fascino brani che appaiono piuttosto litanie invariabili, sostanzialmente svincolate dal tessuto strumentale – spesso assai pregevole – sul quale insistono. Numerose sue “colleghe” dimostrano come in ambito folk i limiti interpretativi non siano invalicabili, purché supportati da un’espressività e da una perizia di scrittura, che tuttavia l’artista canadese non è ancora riuscita a conseguire.

(pubblicato su ondarock.it)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

Informazione

Questa voce è stata pubblicata il 31 luglio 2010 da in recensioni 2010.
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: