STRIË – Perpetual Journey (Serein, 2018) I sei brani di “Perpetual Journey” sottendono una rivelazione: quella dell’identità celata sotto l’alias Strië, corrispondente non all’altrettanto immaginaria Iden Reinhart, bensì a Olga Wojciechowska, già autrice a proprio nome dello splendido “Maps And Mazes” (2015), coevo dell’ultimo Strië, “Struktura“. Riordinate le coordinate onomastiche, nei venticinque minuti del nuovo lavoro,…

STRIË – Struktura (Serein, 2015) Se nel suo precedente lavoro solista a nome Strië (“Õhtul”, 2012), Iden Reinhart era mossa dall’ambizione di riassumere un’intera orchestra spettrale sotto le sembianze del suo violino, in “Struktura” l’artista tedesca compie un ulteriore passo nelle sue sperimentazioni, nella duplice direzione di un arricchimento della complessità delle sue… strutture compositive…

STRIË – Õhtul (Time Released Sound, 2012) Violinista già collaboratrice di Greg Haines e Erik Skodvin, Iden Reinhart è al secondo disco solista sotto l’alias Strië. Le otto composizioni raccolte in “Õhtul”, generate da un collage di loop armonici e field recordings, mostrano l’attitudine della Reinhart a coniugare suggestioni cameristiche con drone sordi, affini alle…