music won't save you

suggestioni musicali a cura di raffaello russo

Moenie And Kitchi

GREGORY & THE HAWK – Moenie And Kitchi
(Fat Cat, 2008)

Da piccolo ma diffuso culto do-it-yourself a possibile nuovo fenomeno indipendente o, come auspicabile, a credibile voce femminile nel vasto e multiforme ambito del “cantautorato rosa”. È questo il passaggio che “Moenie And Kitchi” potrebbe rappresentare per la cantautrice newyorkese Meredith Godreau, già da qualche anno a capo del progetto Gregory And The Hawk, con il quale ha pubblicato già un demo, un Ep e un album, tutti in forma rigorosamente autoprodotta. Nonostante la limitata distribuzione della proposta musicale, per uno di quegli strani casi che avvengono in rete, i suoi dischi hanno iniziato a circolare con una certa diffusione (oltre quindicimila copie vendute), e la stima sotterranea di cui godeva si è man mano ampliata. Non è però per questa via che la Godreau è giunta alla firma di un contratto discografico con l’importante etichetta inglese Fat Cat, bensì per una di quelle casualità che sembrano capitare soltanto nella vita degli artisti: pare infatti che emissari dell’etichetta si siano per caso imbattuti nella sua voce sottile ed accattivante in un locale di Brooklyn, rimanendone tanto impressionati da offrirle immediatamente la possibilità di registrare un album vero e proprio.

Acquisito così il crisma dell’ufficialità discografica, la musica di Meredith Godreau e compagni non muta tuttavia forma, ma conferma la classe e la versatilità di un’artista che con la semplice freschezza delle sue melodie costruisce ballate convincenti già a partire dai soli elementi di chitarra e voce, basi fondamentali sulle quali vengono di volta in volta innestati elementi spesso eterogenei. Ne risulta un album breve (solo trentatré minuti), costituito da canzoni in prevalenza limpide e solari, caratterizzate da un’essenzialità espressiva tuttavia in grado di alternare con grande naturalezza registri molto vari.

In “Moenie And Kitchi” non vi sono infatti soltanto leggiadre melodie acustiche che occhieggiano al pop femminile più raffinato (“Voice Like A Bell”) o ballate venate di un folk depotenziato da ogni deriva psych (“August Moon”), ma vi è anche spazio per soffuse pennellate in grigio (“Grey Weather”, “Wild West”), nonché per alcune increspature elettriche, che spesso contribuiscono a introdurre elementi di movimento e imprevedibilità anche nel breve volgere del singolo brano. In quest’ultimo caso, i suoni si fanno più spigolosi e le linee ritmiche insistite, dando luogo a canzoni febbrili, che coniugano dolcezza e rabbia, melodie sottili e corpose vibrazioni elettriche, come avviene in particolare in “Stone Wall Stone Fence” e “Ghost”, quest’ultima impreziosita da un adeguato arrangiamento di fiati.

Il tratto più riconoscibile e apprezzabile della Godreau risiede tuttavia sempre nell’accuratezza di passaggi melodici semplici e cristallini e nel suo modo di interpretarli, espressivo ma sobrio di fronte a ogni variazione di registro.
Per quanti già la conoscevano si tratterà di un’ottima conferma, accompagnata dalla soddisfazione per il meritato tributo su vasta scala, mentre per chi la scoprirà solo con questo “Moenie And Kitchi” sarà senz’altro un nome nuovo da annoverare tra le più valide interpreti femminili in circolazione tra folk, pop e cantautorato.

(pubblicato su ondarock.it)

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

Informazione

Questa voce è stata pubblicata il 24 ottobre 2008 da in recensioni 2008.
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: