DRAB CITY – Good Songs For Bad People (Bella Union, 2020)* Curiosa la storia e decisamente particolare il modo di presentarsi di quello che viene a tutti gli effetti introdotto come debutto del “misterioso” duo Drab City. In realtà, facendo qualche ricerca, in maniera nemmeno troppo agevole si scopre che dietro tale denominazione, effettivamente inedita,…

SPIRIT FEST – Mirage Mirage (Morr Music, 2020) Il traffico creativo sulla direttrice Tokyo-Monaco di Baviera giunge alla terza tappa di un itinerario alla scoperta delle potenzialità derivanti dall’incontro tra sensibilità diverse, tra sensibilità pop e ricerca sonora. Saya e Ueno del duo giapponese Tenniscoats, Markus Acher dei Notwist, Cico Beck (Aloa Input, Joasinho) e…

MATT BACHMANN – Unconditional Love (Orindal, 2018) Mentre le sempre più frequenti intersezioni tra cantautorato e texture atmosferiche sono in prevalenza la risultante di una transizione espressiva proveniente da uno dei due campi, il percorso attraverso il quale vi è pervenuto Matt Bachmann è non meno eccentrico e personale della formula musicale condensata sui due…

ALEXANDER TUCKER – Don’t Look Away (Thrill Jockey, 2018) Sembrano ben distanti i tempi in cui la cifra espressiva di Alexander Tucker era essenzialmente costituita da oscure manipolazioni di suoni acustici. Se già da un paio di dischi a questa parte (“Dorwytch”, 2011, e “Third Mouth”, 2012), il chitarrista inglese aveva approcciato con successo strutture di…

[video of the week] Zed Penguin – The Source Of My Dreams

“The Ghost is the idea, the beautiful spark that gleams inside you for a moment and appears as a song. The Beast is the flesh and mechanics, the wood and steel your muscles wrestle with until The Ghost appears again and sings in clarity through them all.” Matthew Winter, the architect of Edinburgh’s Zed Penguin,…

[streaming] Haco – Tidal

“Tidal” is the first track out of “Qoosui”, new album by Haco, out September 1st via Someone Good Records. A composer, vocalist, electroacoustic performer, sound artist, and a founding member of After Dinner (1981-1991) and Hoahio. Haco has created numerous recordings both as producer and sound designer. As a musician, she has given performances throughout Japan…

CUMMI FLU / RAZ OHARA – Y (Albumlabel, 2017) In principio fu “Z” (2015), camaleontico patchwork indie-tronico riaggiornato da Oliver Doerell ((Dictaphone, Swod) nella sua nuova incarnazione Cummi Flu. Al passo indietro alfabetico nella denominazione dei suoi album per l’artista tedesco corrisponde un passo in avanti, che segna la collaborazione con il connazionale Rah Ohara, a…

BRACKEN – Exist Resist (Baro, 2014) Mentre il fratello Richard continua a perseguire con una certa assiduità (come The Declining Winter e in Memory Drawings) la trasformazione della malinconia rurale che aveva costituito uno dei tratti fondamentali dell’incredibile esperienza degli Hood, anche Chris Adams non mostra alcuna intenzione di voler ritirare dietro le quinte le…

GLASS GHOST – LYFE (Western Vinyl, 2014) Tutto si può dire dei Glass Ghost tranne che non siano inseriti trasversalmente nella scena indipendente statunitense più quotata: al duo costituito da Eliot Krimsky e dal batterista dei Dirty Projectors Michael Johnson si aggiungono in occasione del secondo disco Joan Wasser, Nat Baldwin e Christopher Tignor. Frutto di…

OH, YOKO – I Love You… (Normal Cookie, 2013) Non poteva che trovare simbolica corrispondenza musicale la nuova pagina, per certi versi sorprendente, dell’esperienza personale e del percorso artistico di Will Thomas Long. Trasferitosi ormai da tempo in Giappone, ha proseguito con amorevole dedizione il percorso di sublimazione del ricordo di Celer, intraprendendo nel contempo…