E.L. HEATH – Smiling Leaf E.P. (Wayside And Woodland, 2018) Ben cinque anni di nuovi itinerari sui sentieri che attraversano antichi paesaggi collinari separano i cinque brani di “Smiling Leaf” dall’album “Tŷ”, che aveva introdotto con decisione Eric Loveland Heath tra i cantori della countryside britannica. In questo intervallo di tempo, l’artista trapiantato nello Shropshire…

rearview mirror: 2013

Uno sguardo riassuntivo all’anno appena concluso non può che confermare come la mole attuale delle produzioni discografiche e le modalità sempre più veloci di fruizione rendano le attitudini classificatorie ancor meno ragionevoli che in passato. Fortunatamente, ciascuno è in grado di costruire i propri ascolti a seconda della propria sensibilità, ricercando input ad essa coerenti…

E.L. HEATH – Tŷ (Wayside And Woodland, 2013) L’aria della nuova stagione che soffia sopra la countryside vagheggiata e vissuta dal collettivo di artisti gravitanti attorno agli Epic45 e alla loro etichetta Wayside And Woodland trova nuova manifestazione nel quarto lavoro di Eric Heath, in origine quello più sperimentale del lotto. A decisa conferma dell’apertura…

EL HEATH – A Song For The Village Of New Invention (Plenty Wenlock, 2012) Soffia un vento di cambiamento nella countryside inglese più romantica; un vento che porta con sé nuove propensioni pop e una sognante aura sintetica. Lo si era intuito già nel recente secondo album di My Autumn Empire e lo si ritrova in maniera…