rearview mirror: 2016

Buone o cattive che possano reputarsi, alle abitudini è ben difficile rinunciare; per questo, nelle ultime settimane (in qualche caso persino prima della fine dello scorso novembre!) chi segue con attenzione la musica indipendente avrà avuto modo di leggere decine e decine di classifiche volte a ricostruire, raccogliendone il meglio, l’annata appena trascorsa. Per lo…

GARETH DICKSON – Orwell Court (Discolexique / 12k, 2016)* Come pochi altri artisti, Gareth Dickson ha dimostrato nel corso della sua produzione di saper non solo trascendere rigide definizioni di stile, ma soprattutto gettare ponti tra mondi diversi, omaggiando ma al tempo stesso trasformando codici espressivi tradizionali. La tradizione assume le forme combinate del fingerpicking…

[streaming] Gareth Dickson – Two Halfs

Gareth Dickson is ghostlike. From the dark outskirts of Glasgow he has sent three studio studio albums in to the world – “Collected Recordings” (2009), “The Dance” (2010) and “Quite A Way Away” (2012). These albums have bewitched a growing inner circle, including some of the most innovative musicians around today – Juana Molina and…

NICKED DRAKE – Wraiths (Lirico, 2013) Non è certo un mistero che le coordinate espressive di Gareth Dickson sono da sempre spiccatamente “drakeiane”: atmosfere intime, cantato sommesso, profonda introspezione e stille di picking chitarristico hanno infatti caratterizzato gran parte della sua declinazione di un’ambience acustica tanto scarna quanto toccante, che nell’ultimo “Quite A Way Away”…

rearview mirror: 2012

Già esercizio sterile o, comunque, vissuto sempre con un misto di distacco e sportiva giocosità, quello delle “fatidiche” classifiche di fine anno continua progressivamente ad assumere un valore del tutto residuale nell’attuale universo discografico, popolato da centinaia e centinaia di uscite frammentate al mese (o forse alla settimana), e anche nel mondo di chi prova…

GARETH DICKSON – Quite A Way Away (12k, 2012) Tessere le trame di un’ambience impalpabile senza alcun ausilio elettronico, soltanto attraverso chitarra e voce, potrebbe dirsi la missione di Gareth Dickson. Dopo un periodo trascorso in Sudamerica, durante il quale ha pubblicato solo vecchio materiale, nel suo terzo lavoro lo scozzese offre uno spaccato di…