rearview mirror: 2017

Per la sesta volta dall’esistenza di Music Won’t Save You, è il momento della consuetudine riepilogativa di un’annata musicale, ancora una volta aliena da pratiche compilative e di fatto aperta a quanto, realizzato nel corso dell’anno nel mare magnum della produzione discografica, potrà essere scoperto in futuro. Con ancor maggiore evidenza rispetto al recente passato,…

HIOR CHRONIK – Out Of The Dust (7K!, 2017) Reduce da una duplice collaborazione con Uwe Zahn (Arovane), George Papadopoulos aggiorna l’obiettivo artistico del suo progetto solista Hior Chronik, da sempre concentrato intorno alle potenzialità cinematiche delle sue composizioni per pianoforte e archi. In “Out Of The Dust” la formula è declinata in dodici concise stanze,…

AROVANE & HIOR CHRONIK – Into My Own (A Strangely Isolated Place, 2017) La coppia in apparenza strana formata da Uwe Zahn (Arovane) e Hior Chronik non ha esaurito nel solo “In-Between” (2015) le possibilità di commistione tra gli scenari elettronici dell’artista tedesco e le partiture pianistiche di quello greco trapiantato a Berlino. I due…

rearview mirror: 2015

Per il quarto anno consecutivo, tanti quanti quelli di autonoma attività di Music Won’t Save You, ci si ritrova al tradizionale resoconto ricostruttivo degli ultimi dodici mesi di produzioni musicali, seguite anche nel 2015 attraverso una mole mai così ingente di recensioni (circa 600!), streaming media, interviste e articoli. Chi segue queste pagine, curate per…

AROVANE & HIOR CHRONIK – In-Between (A Strangely Isolated Place, 2015) Un veterano dell’elettronica tedesca, da poco tornato sulle scene, e un giovane greco dedito al neoclassicismo ambientale si incontrano a Berlino e decidono di lavorare insieme per avvicinare i rispettivi mondi espressivi. Quel che ne risulta è qualcosa, appunto, “In-Between”, sospeso a metà tra le…

HIOR CHRONIK – Taking The Veil (Kitchen, 2015) La condivisione del proprio percorso artistico con altri musicisti continua a costituire l’essenza delle esplorazioni tra neoclassicismo ed elettronica dell’artista greco trapiantato a Berlino Hior Chronik. Come già nel suo primo lavoro solista (“Unspoken Words”, 2011) e nell’organico progetto Pill-Oh (insieme alla pianista classica Zinovia Arvanitidi), in…

[streaming] Hior Chronik – Simple Is Beautiful

Taken from the album “Taking The Veil”, released worldwide on May 24, 2015 on Kitchen. Label ‘Taking the Veil’ is the debut solo album on Kitchen. Label by Berlin-based musician Hior Chronik. Originally from Athens, the new album is a follow-up to his previous work on the label as the duo Pill-Oh in “Vanishing Mirror“….

PILL-OH – Vanishing Mirror (Kitchen, 2012) Un contatto tra mondi in apparenza distanti è alla base del duo Pill-oh: lui è l’artista elettronico greco trapiantato a Berlino Hior Chronik, lei la connazionale pianista classica Zinovia Arvanitidi. L’incontro tra i due, risalente alla fugace partecipazione della Arvanitidi a “Unspoken Words” (2011) trova ora forma organica in un…