RED RIVER DIALECT – Abundance Welcoming Ghosts (Paradise of Bachelors, 2019) Come nei quattro precedenti album dei Red Rived Dialect, anche in “Abundance Welcoming Ghosts” paesaggi esteriori e interiori si fondono in una manciata di canzoni che, nel corso degli anni, sono andate sviluppandosi e arricchendosi di elementi, pur mantenendo sempre propri tratti caratteristici. A…

JENNIFER CASTLE – Angels Of Death (Paradise Of Bachelors, 2018) Classico e impegnativo il tema prescelto da Jennifer Castle per il suo terzo album, delicatamente poetico il modo di trattarlo in dieci canzoni come mai in precedenza varie e rifinite. Sono distanti i tempi dell’ovattata dimensione casalinga del vecchio alias Castlemusic per l’artista canadese, che in…

NAP EYES – I’m Bad Now (Paradise Of Bachelors, 2018) Al terzo album, il quartetto canadese guidato dal songwriting e dall’agrodolce timbro vocale di Nigel Chapman inasprisce (quasi) solo nel titolo la sua miscela di poetica dylaniana, rock d’annata e attitudine melodica. Le undici tracce di “I’m Bad Now” riflettono la distanza non solo fisica tra…

RED RIVER DIALECT – Broken Stay Open Sky (Paradise Of Bachelors, 2018) La patina psych di “awellupontheway” (2012), la gentilezza acustica dello splendido “Tender Gold And Gentle Blue” (2015) e, ora, l’introduzione di una sezione ritmica e la ritrovata dimensione elettrica di “Broken Stay Open Sky”. Insomma, non è mai banale ogni uscita dei Red River…

THE WEATHER STATION – The Weather Station (Paradise Of Bachelors, 2017)* È sufficiente un confronto a colpo d’occhio tra le copertine dei due ultimi dischi di Tamara Lindeman per cogliere la differenza nel suo approccio alla musica concretizzatasi nei due anni tra essi intercorsi: la sua figura di spalle ritratta in “Loyalty” rispecchiava la timidezza…

JAKE XERXES FUSSELL – What In The Natural World (Paradise Of Bachelors, 2017) A due anni di distanza dall’omonimo debutto, prodotto da William Tyler, la chitarra e la voce di Jake Xerxes Fussell concedono il bis con i nove intensi pezzi raccolti in “What In The Natural World”. È sempre la tradizione il punto di riferimento…

ITASCA – Open To Chance (Paradise Of Bachelors, 2016)* Kayla Cohen si è spogliata prima della denominazione Sultan, sotto la quale aveva condotto una serie di manipolazioni drone in bassa fedeltà, dunque dell’estetica recessiva delle micro-produzioni su cassetta. Al terzo album come Itasca, l’artista californiana si presenta per la prima volta in una produzione “pulita”, realizzata…

NAP EYES – Thought Rock Fish Scale (Paradise Of Bachelors, 2016)* I luoghi e i contesti di realizzazione non impregnano di sé soltanto lavori di sperimentali ma anche dischi costituiti da canzoni. Prova ne è “Thought Rock Fish Scale”, seconda prova del quartetto canadese Nap Eyes che, dopo la recente ristampa ufficiale dell’autoprodotto debutto “Whine Of…

JAMES ELKINGTON & NATHAN SALSBURG – Ambsace (Paradise Of Bachelors, 2015) Chi ha detto che il fingerpicking sia affare esclusivamente solitario e virtuosistico? James Elkington e Nathan Salsburg sono già al secondo album collaborativo (dopo “Avos”, 2011) e in “Ambsace” sono affiancati da altri musicisti che con archi e ritmiche li accompagnano in dieci originali e…

THE WEATHER STATION – Loyalty (Paradise Of Bachelors, 2015)* Resta timida, quasi defilata rispetto alla sua stessa musica, Tamara Lindeman. L’artista canadese continua a prediligere la sostanza all’apparenza, in maniera tanto emblematica da farsi ritrarre di spalle sulla copertina del suo terzo album a nome The Weather Station. Eppure, ferma restando la spontanea fragilità della…