music won't save you

suggestioni musicali a cura di raffaello russo

SVARTE GREINER – Knive (reissue) (Miasmah, 2017) Poco dopo aver realizzato la maestosa sinfonia di spettri “Pale Ravine” (2005), nel duo Deaf Center con Otto Totland, Erik Skodvin intraprese il solitario … Continua a leggere

6 gennaio 2018 · Lascia un commento

ÓLAFUR ARNALDS – Eulogy For Evolution 2017 (Erased Tapes, 2017) Quando, dieci anni fa, Ólafur Arnalds si affacciava per alla produzione discografica, poteva anche essere scambiato per l’ennesimo prodotto della vivacissima … Continua a leggere

14 ottobre 2017 · Lascia un commento

THE DOUBLING RIDERS – Garama (Time Released Sound, 2015) Una testimonianza particolarissima e nascosta delle ibridazioni di linguaggi espressivi che percorrevano carsicamente l’Italia tra anni ’80 e ’90 viene riportata … Continua a leggere

22 agosto 2015 · Lascia un commento

AIDAN BAKER – The Sea Swells A Bit (Ici d’Ailleurs/Mind Travels, 2015) Tener dietro alle innumerevoli pubblicazioni di Aidan Baker non è operazione facile né scontata, soprattutto perché l’artista canadese, … Continua a leggere

18 febbraio 2015 · Lascia un commento

DANNY NORBURY – Light In August (reissue) (Flau, 2014) Danny Norbury è un violoncellista di Manchester che negli ultimi anni ha inanellato una lunga serie di collaborazioni con artisti di estrazione … Continua a leggere

15 agosto 2014 · Lascia un commento

KEPLER – Attic Salt (reissue) (Oscarson, 2014) Era il 2005, quando si chiudeva con il terzo disco l’esperienza dei Kepler, autentico culto canadese artefice di una peculiare miscela di slow-core, post-rock … Continua a leggere

28 giugno 2014 · Lascia un commento

TISSØ LAKE – The Hollow Wood And Wondrous Cold (Itlan, 2014) Il ritrovato sodalizio tra Ian Humberstone e Robin Spottiswoode è l’occasione per riportare alla luce il primo dei due oscuri … Continua a leggere

7 giugno 2014 · Lascia un commento