BRAVE TIMBERS – Secret Hopes (Sound In Silence, 2016) “Hope”, il lavoro che con i suoi ambienti sonori emozionali fatti di riflessi impalpabili e agrodolci penombre ha trasformato l’originario progetto solista di Sarah Kemp in minimale duo da camera condiviso il pianoforte e la chitarra acustica di Andrew Scrogham, può ormai ben definirsi come uno tra…

BRAVE TIMBERS – Hope (Gizeh / Little Crackd Rabbit, 2016)* Sarah Kemp è un’artista tanto incline alle collaborazioni che non ha potuto fare a meno di dischiudere anche il suo personale progetto Brave Timbers a una condivisione creativa in grado di farlo fiorire a nuova vita, oltre cinque anni dopo il prezioso debutto “For Every…

[video of the week] Brave Timbers – Swimming In The Isar

Track taken from “Hope”, the new album by Newcastle-based Brave Timbers, originally the solo-project of multi-instrumentalist Sarah Kemp. This is their second album following 2010’s “For Every Day You Lost“. Sarah is joined on this album by Andrew Scrogham and together they recorded “Hope” in a Victorian concert hall in Salford, UK. Their music has…

MEMORY DRAWINGS – Captivated E.P. (Hibernate, 2014) L’ibridazione tra romanticismo da camera e contemplazioni bucoliche confermata dall’originale ensemble Memory Drawings nel recente secondo album “There Is No Perfect Place”, dispensa un nuovo prezioso cammeo nel breve Ep “Captivated”, che funge da ulteriore appendice al lavoro, unitamente a quella già acclusa alla sua edizione limitata, consistente in…

MEMORY DRAWINGS – There Is No Perfect Place (Hibernate, 2014)* Al secondo atto si amplia l’ensemble acustico-cameristico Memory Drawings, che ha il suo peculiare fulcro nel dulcimer di Joel Hanson. All’ex-Hood Richard Adams (The Declining Winter) e alla violinista Sarah Kemp (Brave Timbers), nell’affiancare l’artista statunitense residente in Marocco, si associano ulteriori musicisti dalle esperienze…

MEMORY DRAWINGS – Music For Another Loss (Second Language, 2012) Prosegue l’ambizioso percorso di Second Language, etichetta guidata da Glen Johnson e David Sheppard e ormai stabilmente caratterizzata, oltre che da confezioni particolari, dall’incessante ricerca di nuove combinazioni sonore e dalla costituzione intorno a sé di un ampio cenacolo artistico. Entrambi gli elementi ricorrono nella…