rearview mirror: 2019

Una serie di eventi personali che hanno ridotto la serie recente delle pubblicazioni del sito – preludendo a una sua significativa riconsiderazione a partire dalle prossime settimane – hanno finora impedito la pubblicazione del consueto appuntamento di inizio anno, dedicato ai dischi di quello appena concluso. Dato l’ulteriore ritardo accumulato, risparmio le ormai consuete considerazioni…

PAN•AMERICAN – A Son (Kranky, 2019)* Benché negli ultimi anni Mark Nelson non abbia mancato di farsi sentire sotto altre forme (la cassetta a tiratura limitata “Sketch For Winter II: Rue Corridor” e il progetto Anjou) “A Son” è soltanto il suo secondo album vero e proprio a nome Pan•American nel volgere di un decennio…

PAN•AMERICAN – Sketch For Winter II: Rue Corridor (Geographic North, 2015) Mentre le ultime avventure sonore di Mark Nelson (l’ultimo album di Pan•American “Cloud Room, Glass Room” e il progetto Anjou) lo avevano visto impegnato in un contesto collaborativo che aveva ricondotto accanto a lui i vecchi compagni Robert Donne e Steven Hess, i tre…

[streaming] Pan•American – Sketch For Winter II: Rue Corridor

Through a number of musical projects, both solo and collaborative, Mark Nelson has been behind some of the most movingly melancholic and beautifully bleak sounds released in the past two decades. From his work with Robert Donne and Carter Brown in seminal ambient-rock band Labradford to his recent foray into aural austerity with Labradford-mate Donne…

PAN•AMERICAN – Cloud Room, Glass Room (Kranky, 2013) Ogni nuovo disco di Pan•American è circondato da un’aura di attesa quasi sacrale, la stessa che reca con sé la figura di Mark Nelson, protagonista ormai ultraventennale di esplorazioni dei recessi in penombra dell’anima. In occasione di “Cloud Room, Glass Room”, l’attesa è ancor più giustificata dal…

dal vivo: PAN•AMERICAN

Chiesa Evangelica Metodista, Roma, 22 marzo 2012 Se qualcuno dei tanti che hanno gremito la Chiesa Evangelica metodista per il quarto appuntamento della rassegna “C(h)orde” nutrisse timori circa la monotonia delle esibizioni di musica ambient-drone, ebbene, la performance di Pan•American dovrebbe essere stata più che sufficiente a scongiurarli. Mark Nelson (chitarra, laptop, elettronica), assistito dal…