music won't save you

suggestioni musicali a cura di raffaello russo

NADIA REID – Preservation (Spunk / Basin Rock, 2017)* Quasi per caso, due anni fa, il nome di Nadia Reid ha cominciato a circolare nel microcosmo indipendente internazionale, superando l’isolamento … Continua a leggere

27 febbraio 2017 · Lascia un commento

SOPHIE HUTCHINGS – Wide Asleep (Preservation, 2016) Già nella transizione tra il cristallino minimalismo pianistico del debutto “Becalmed” (2010) e i notturni orchestrali del seguito “Night Sky” (2012) si era … Continua a leggere

22 luglio 2016 · Lascia un commento

TALK WEST – Black Coral Sprig (Preservation, 2014) Dal sottobosco delle cassette, approda a un vero e proprio album l’ennesima incarnazione di Dylan Golden Aycock (Mohawk Park, The Doldrums). “Black Coral … Continua a leggere

2 Mag 2014 · Lascia un commento

OLAN MILL – Hiraeth (Preservation, 2013) Per Alex Smalley, la dimora alla quale era intitolato il precedente lavoro non è luogo sinonimo di rifugio, bensì l’idea figurata di una pace … Continua a leggere

30 ottobre 2013 · Lascia un commento

GRAND SALVO – Slay Me In My Sleep (Preservation, 2012) Cantautore australiano dall’intenso lirismo e dalla spiccata sensibilità per arrangiamenti orchestrali, Paddy Mann si è costruito un piccolo culto intorno … Continua a leggere

4 novembre 2012 · 2 commenti

SOPHIE HUTCHINGS – Night Sky (Preservation, 2012) Il debutto “Becalmed” (2010) aveva rivelato Sophie Hutchings quale interprete di un minimalismo pianistico dall’intenso contenuto emozionale. Alla seconda prova, la polistrumentista australiana si … Continua a leggere

30 ottobre 2012 · Lascia un commento

SOPHIE HUTCHINGS – Night Sky (Preservation, 2012) Her debut “Becalmed” (2010) revealed Sophie Hutchings as a piano performer focused both on minimalism and deep emotional poignancy. On her second album, the … Continua a leggere

18 ottobre 2012 · Lascia un commento