music won't save you

suggestioni musicali a cura di raffaello russo

the_ocean_party_light_weightTHE OCEAN PARTY – Light Weight
(Spunk / Caroline, 2015)

Non deve stupire come nel volgere di appena tre anni “Light Weight” sia il quinto disco a essere pubblicato da parte degli australiani The Ocean Party; più che riferirsi a una band, la denominazione unitaria si sostanzia infatti in una sorta di nome collettivo sotto il quale operano sei diversi cantautori, oltre a una mutevole serie di collaboratori che ne completano i brani di arrangiamenti e soluzioni corali.

È questa la formula sottesa ai dodici brani del nuovo lavoro, primo a godere di una distribuzione internazionale in grado di dischiudere gli ampi orizzonti dell’universo indie alla sfaccettata leggerezza del pop della band di Melbourne. Sì, perché un (indie-)pop stralunato, raffinato e orgogliosamente legato a linguaggi musicali in auge tra anni ’80 e primi ‘90 costituisce il comune denominatore delle canzoni di “Light Weight”, che possono spiazzare nel loro complesso per il susseguirsi di sfumature stilistiche ma che, singolarmente considerate, lasciano traspare la genuina indole di tutti i componenti della band.

Benché almeno una parte dei riferimenti espressivi si collochino nell’alveo della riscoperta globale di sonorità moderatamente psichedeliche e dell’agrodolce chitarrismo jangle, ciò che rende “Light Weight” non del tutto appetibile ai palati “indie” (e si tratta, ovviamente, di un pregio…) è la varietà di sfumature assunte dalle sue popsong da tre minuti, che spaziano da scatenati saggi garage-wave (“Greedy”) a passaggi di nostalgico lirismo elettrico (“Grow Up”), dai languori di riverberi e melodie intimiste (“Anything”, “Heat Wave”) ad arrangiamenti di vivace coralità associata a emotive cadenze da college radio anni ’90 (“Aircon”).

Al medesimo risultato conduce l’omaggio all’eleganza d’annata dei Pulp della title track che, assolte egregiamente le analogie con i più accessibili Real Estate nell’iniziale “Black Blood”, denota la varietà espressiva di The Ocean Party, incurante della contingenze di mode passeggere e saldamente radicata nella cultura e nelle inclinazioni di un gruppo di musicisti e autori tra loro pienamente complementari.

https://theoceanparty.bandcamp.com/

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

Informazione

Questa voce è stata pubblicata il 19 novembre 2015 da in recensioni 2015 con tag , , , , , , , .
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: