music won't save you

suggestioni musicali a cura di raffaello russo

KELE GOODWIN – Moonbug
(Oscarson, 2019)

Kele Goodwin, chi era costui? Può in effetti capitare di ricordare poco più di un nome, a tanti anni di distanza da un lavoro semplice e ricco di splendide canzoni folk com’era stato “Hymns”, nell’ormai lontano 2010. Eppure, sono sufficienti i primi accordi acustici e le delicate interpretazioni dell’artista originario dell’Alaska, ma ormai stabilitosi nella “capitale folk” Portland, per ritrovare la piccola magia che quasi dieci anni fa ne aveva segnalato le qualità, elevandole ben al di sopra del rango di uno dei tanti eredi di Nick Drake.

Allora come oggi, c’è molto di più nell’espressione di Goodwin, nel suo modo spontaneo e disincantato di raccontare storie, con piglio riflessivo e con un timbro inevitabilmente diventato più caldo e maturo col passare degli anni. Così, mentre “Hymns” ha da poco trovato la sua prima edizione in vinile, lo stesso supporto ospita ora anche le nove canzoni di “Moonbug”, in realtà pubblicate da Goodwin nel solo formato digitale due anni fa, ma di fatto sfuggite all’attenzione generale a causa del suo estremo understatement.

Il tempo, del resto, è un fattore relativo per le canzoni di Goodwin, tanto perché lentamente distillate nel corso degli anni, quanto perché la loro formula continua a essere definita a prescindere da mode o correnti stilistiche del momento. Pur saldamente radicato nella tradizione cantautorale, “Moonbug” si dimostra lo specchio della pacata personalità di Goodwin, spaziando da una varietà di toni confidenziali al chiaro di luna (“Lilacs”, “Handrails” e la title track) a spunti di una coralità vivida e ariosa (“Godspeed”, “You Are Glass”), conseguita attraverso la condivisione creativa con una piccola band che con pedal steel, tastiere e ritmiche amplifica il respiro di canzoni spontaneamente dotate di introspettivo, pronunciato lirismo.

http://www.kelegoodwin.net/

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

Informazione

Questa voce è stata pubblicata il 3 settembre 2019 da in recensioni 2019 con tag , , , , , , , .
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: