music won't save you

suggestioni musicali a cura di raffaello russo

CLOUD TANGLE – Kinds Of Sadness
(False Peak / 4000 Records 2020)*

Le vaporose armonie in bassa fedeltà dell’Ep casalingo “Pocket” (2017) avevano già lasciato intravedere le variegate potenzialità espressive di Amber Ramsay, fin da allora proiettate ben oltre la dimensione della “cameretta”, dalla quale dispensava suadenti cartoline sotto l’alias Cloud Tangle. La crescita della polistrumentista australiana, passata l’anno scorso attraverso un altro Ep quasi interamente strumentale e improntato a un’ambience “orchestrale” (“Falling Asleep”), trova ora coronamento in un debutto sulla lunga distanza, frutto di una produzione ben più ambiziosa, che tuttavia non smentisce un approccio minimale e in media fedeltà, né un’estetica umbratile, dalle costanti sfumature di grigio.

I dieci brani di “Kinds Of Sadness”, introdotti da una breve “Ouverture” di scarne linee di synth, sono infatti il frutto della combinazione di tenebrose frequenze chitarristiche, avvolgenti strati sintetici e interpretazioni di trasognata malinconia. Il tutto è incorniciato da un approccio compositivo decisamente più organico rispetto ai due Ep precedenti, che bilancia con grande equilibrio una scrittura sensibile e riflessiva con un paesaggi sonori che si arricchiscono di scandite pulsazioni (“Complacency”) e di arrangiamenti le cui ariose propulsioni armoniche sostengono saggi di un dream-pop persino vivace (“Crutches”), ma più spesso diluito in narcolessie eteree (“Dream”) o di tenebrosa solennità (“Romance Me”).

In filigrana ad atmosfere talora dense e spettrali, che non mancano di rimandare alle brume misteriose di Twin Peaks (“Intermission”), Amber Ramsay ricama pregevoli spunti di una sensibilità melodica che trova ideale contesto di manifestazione in sonorità evanescenti ma non prive di dinamiche pronunciate (“What Day Is It Today?”) . La formula di “slow-core pop”, sentita e personale, che risulta dalla mezz’ora di “Kinds Of Sadness” denota la piena consapevolezza di un’artista la cui maturazione in termini di scrittura e di composizione non ne smentisce una spontaneità creativa ancora perfettamente a proprio agio tra sospensioni dense di agrodolce, inquieta emozione.

*disco della settimana dal 6 al 12 aprile 2020

https://www.facebook.com/cloudtanglemusic/

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: