LAMBS & WOLVES Not A Party At All (Self Released, 2021)* Sono trascorsi ormai un paio di decenni da quando nella musica “alternativa” si era manifestata un’improvvisa ricerca di quiete e delicatezza acustica. Si era a cavallo del passaggio di millennio quando, sulla scia del successo – anche di pubblico – di band quali i…

HENRIK MEIERKORD Kval  (Ambientologist, 2021)* Ormai sempre più spesso, non è il semplice utilizzo di una strumentazione “classica” a definire opere di composizione contemporanea, bensì l’espressione e le dinamiche da esso generate. Tale premessa vale senz’altro di fronte al nuovo lavoro del violoncellista svedese Henrik Meierkord, artista di formazione classica ma negli anni protagonista di…

FORESTEPPE Odeyalo (Laaps, 2020)* Ben pochi luoghi possono rendere la stasi apparente dell’inverno più buio e profondo come le sconfinate lande siberiane. Da lì proviene Egor Klochikhin, ormai da tempo artefice sotto l’alias Foresteppe di un delicato paesaggismo elettro-acustico dall’ineliminabile matrice analogica; ad essa torna l’artista russo dopo la parentesi di decostruzione rumorosa dell’ultimo “Karaul”…

DAVID ALLRED – Felt The Transition  (Erased Tapes, 2020)* La straordinaria prolificità di David Allred, che soltanto negli ultimi mesi lo ha visto realizzare tre lavori di minimalismo pianistico e di intimismo cantautorale, non corrisponde tuttavia ad alcuna frenesia nella composizione e nella realizzazione delle opere della copiosa discografia da lui costruita nel volgere di…

CAUSEYOUFAIR – L’Sonnet – Vol. I and Vol. II  (Audiobulb, 2020)* Mentre le produzioni ambientali sono ormai sempre più orientate alla combinazione con sonorità diverse e, soprattutto, in prevalenza accompagnate da sovrastrutture concettuali, Yigit Demirel va in decisa controtendenza per la sua nuova, imponente opera sotto l’alias Causeyoufair. L’artista turco, attivo fin dagli anni Novanta…

LOUIS PHILIPPE & THE NIGHT MAIL – Thunderclouds (Tapete, 2020)* Quante volte è stata usata l’espressione “piccolo genio del pop” con riferimento a Louis Philippe? Da molti anni a questa parte, lo si è fatto in prevalenza in occasione di dischi altrui, dei quali il musicista (ma anche scrittore e giornalista sportivo) francese aveva curato la…

SONGS OF GREEN PHEASANT – When The Weather Clears  (Rusted Rail, 2020)* Le canzoni raccolte in “When The Weather Clears” rimandano a un tempo diverso, non soltanto perché la loro genesi originaria – sebbene non consacrata da un’uscita vera e propria – risale a oltre dieci anni fa, ma anche perché riportano al presente il…

ANGÈLE DAVID-GUILLOU – A Question Of Angles (Village Green, 2020)* In principio era stato il pianoforte (“Korouma”, 2013), come per molti altri artisti che per la prima volta si avvicinano alla composizione contemporanea, soprattutto se provenienti da ambiti diversi e comunque da una formazione non prettamente classica. Da allora, Angèle David-Guillou (reduce dalle varie esperienze…

LAURA FELL – Safe From Me (Balloon Machine, 2020)* Non tutti i musicisti hanno cominciato a suonare e a scrivere canzoni da giovanissimi, ma per alcuni l’ispirazione e la scintilla creativa sono scoccate più tardi, portate a maturazione dal tempo e dalle esperienze. Così è stato per Laura Fell, londinese e musicista per passione, scoperta…

ANA ROXANNE – Because Of A Flower  (Kranky, 2020)* Benché il conciso esordio “~ ~ ~”, che ha richiamato immediate attenzioni sulle cangianti ibridazioni sonore di Ana Roxanne, sia stato pubblicato soltanto lo scorso anno, il suo seguito discografico “Because Of A Flower” costituisce il frutto di un processo più graduale e risalente, originato nel…

GLACIS & GAVIN MILLER – Nothing Hurts Forever (Whitelabrecs, 2020)* Con i loro profondi contenuti emozionali, le partiture pianistiche proposte da Euan Millar-McMeeken sotto l’alias Glacis hanno sempre spontaneamente rifuggito il minimalismo di maniera, ricercando invece un costante dialogo con texture atmosferiche e soluzioni cameristiche. Altrettanto ricco e fuori dagli schemi è il percorso creativo…

LOMA – Don’t Shy Away (Sub Pop, 2020)* Poco più di un anno fa, Emily Cross pubblicava il terzo, intensissimo lavoro del suo progetto personale Cross Record, nel quale è stata da sempre affiancata e supportata dal polistrumentista e produttore Dan Duszynski. Quell’album seguiva in realtà la prima tappa del parallelo percorso intrapreso dai due insieme…

EPIC45 – Cropping The Aftermath  (Wayside And Woodland, 2020)* Com’è naturale che sia, qualsiasi musicista prima di diventare tale è stato un appassionato, che fin da giovane o da giovanissimo ha manifestato curiosità per il mondo dei suoni, assorbendone dei più svariati, fino a coltivare il sogno di suonare in una band. A una simile…

MEMORY DRAWINGS – A Few Scattered Hours (Second Language, 2020)* Il quarto capitolo di Memory Drawings vede l’ensemble formatosi intorno al dulcimer di Joel Hanson accentuare la propria natura di progetto a distanza ed espandere, di conseguenza, il già peculiare linguaggio cameristico sviluppato a partire dal debutto “Music For Another Loss” (2012). L’abituale formazione base,…

CLAIRE DEAK & TONY DUPÉ – The Old Capital (Lost Tribe Sound, 2020)* Mentre da ogni dove e con frequenza difficilmente sostenibile anche per gli appassionati più incalliti pullulano proposte di musica strumentale incentrata sulla mera ripetizione e modulazione di frequenze, va decisamente in controtendenza un artista che ritorna a fare musica in prima persona…

LILA TRISTRAM – Our Friends (Where It’s At Is Where You Are, 2020)* È sempre opportuno non farsi condizionare dalle etichette che in sede di promozione o da parte di giornalisti vengono associate a un musicista: quella di “Bon Iver al femminile” attribuita a Lila Tristram è in effetti abbastanza superficiale e fuorviante rispetto a…

DAO STROM – Traveler’s Ode (Antiquated Future, 2020)* Per Dao Strom, la musica rappresenta soltanto una parte di un’espressione artistica che viene da lontano e che da una quindicina d’anni si manifesta attraverso parole, immagini e suoni. Nata in Vietnam da due scrittori, cresciuta in California in fuga dalla guerra e dalla persecuzione politica e…

IAN WAYNE – Risking Illness (Whatever’s Clever, 2020)* Come spesso avviene per le manifestazioni artistiche più immediate e sentite, le esperienze personali di un musicista incidono in maniera significativa su forme e contenuti della sua espressione. Non sfugge alla premessa il secondo lavoro di Ian Wayne, cantautore dell’Oregon ma di stanza a New York, che…

HELENA MASSEY – Brothers Puffins & Half Skulls (Home Alone Music, 2020)* Continua a offrire proposte dai caratteri marcati e tutti propri il folk al femminile proveniente dal continente australe. All’ormai lunga schiera di musiciste “from down under” che si segnalano per personalità e freschezza espressiva, si può aggiungere senz’altro Helena Massey che, originaria dell’Australia…