CALMING RIVER Dead Bluebottles Supine (Dendron, 2021)* È stata davvero molto lunga e tortuosa la strada che ha condotto Joshua Brain al debutto sulla lunga distanza sotto l’alias Calming River. Eppure, i sei anni trascorsi dall’intenso Ep “The Ones That We Left Behind” non sono stati del tutto silenti, ma anzi costellati di collaborazioni, singoli…

RAOUL VIGNAL Years In Marble (Talitres, 2021)* Piccole ma significative differenze presenta il terzo album di Raoul Vignal rispetto ai due predecessori, a cominciare dal tempo necessario per la sua creazione e realizzazione. Mentre tra “The Silver Veil“ e “Oak Leaf” era trascorso poco più di un anno, quasi tre anni separano quest’ultimo da “Years…

‘T GERUIS Various Thoughts And Places (Lost Tribe Sound, 2021)* La meticolosa e appassionata ricerca condotta dall’etichetta Lost Tribe Sound di proposte musicali sotterranee e “oblique” nei recessi creativi della rete trova manifestazione emblematica nella proposizione del debutto sulla lunga distanza dell’artista belga ‘t Geruis, già introdotto alla fine dello scorso anno con l’Ep digitale…

COLLEEN The Tunnel And The Clearing (Thrill Jockey, 2021)* Altri quattro anni tra un disco e l’altro di Cécile Schott corrispondono a un nuovo giro di boa – personale, oltre che creativo – dell’artista francese. I sette brani di “The Tunnel And The Clearing”, densi ed eterei al tempo stesso, sviluppano infatti le nuove strade…

JOHANNA SAMUELS Excelsior! (Mama Bird / Basin Rock, 2021)* Tra le inevitabili radici folk e l’attuale nouvelle vague delle ragazze con la chitarra elettrica, Johanna Samuels sceglie una terza via, fatta di una discreta varietà di soluzioni sonore a incorniciare canzoni dai pronunciati contenuti personali. Il tema dei rapporti umani domina le canzoni raccolte in…

WILL STRATTON The Changing Wilderness (Bella Union, 2021)* “The Changing Wilderness”, ovvero di come la sensibilità di un songwriter si discosti dalla sola introspezione per proiettarsi verso il mondo esteriore, dai conflitti di un animo inquieto a quelli di una società sempre più incerta e frammentata. È, a suo modo, un album “politico” il settimo…

ADRIAN CROWLEY The Watchful Eye Of The Stars (Chemikal Underground, 2021)* Chi ne ha seguito il percorso creativo ormai ultraventennale ha visto Adrian Crowley maturare da artista indipendente le cui canzoni erano avvolte da atmosfere particolari a songwriter esperto, sempre più interessato all’eleganza degli arrangiamenti. La dimestichezza con la scrittura e con l’interpretazione da lui…

SATOMIMAGAE Hanazono (RVNG Intl., 2021)* A seguito dell’uscita del suo secondo album (“Koko“, 2014) per l’etichetta di Chihei Hatakeyama, solitamente dedicata a lavori di sperimentazione ambient-drone, suscitò una piacevole sorpresa scoprire la setosa voce folk e il delicato picking acustico della musicista giapponese che si cela sotto l’alias Satomimagae. Dopo “Kemri” (2017), “Hanazono” rappresenta la…

BALMORHEA The Wind (Deutsche Grammophon, 2021)* Immateriale, ma potente e trascinante come la musica, il vento è l’elemento al quale, non solo simbolicamente, Rob Lowe e Michael Muller dedicano il settimo album dei loro Balmorhea, nonché primo per la prestigiosa Deutsche Grammophon. Reduci entrambi da esperienze soliste, i due musicisti texani sono tornati a lavorare…

MT WENT Sheltering Sky + Lit Way Down (Lost Tribe Sound, 2021)* Viene da lontano, ma si manifesta per la prima volta in veste ufficiale il progetto che unisce il picking di Andy Cartwright (Seabuckthorn) alla voce e alle tastiere di Dave Anderson (Von Braun). Mt Went nasce infatti oltre dieci anni fa, da alcune…

FRANCESCO GIANNICO Misplaced (Adesso, 2021)* Ogni lavoro recente di Francesco Giannico rappresenta una nuova tappa di un percorso che, a livello percettivo più ancora che sul solo piano concettuale, lo sta conducendo a una declinazione empatica – e dunque fortemente personale – di un soundscaping ormai distante dalla mera “fotografia sonora” di luoghi e paesaggi….

PERMANENT VACATION A Love Song For Everyone (Z Tapes, 2021)* Da poco oltre un anno, la pagina Bandcamp di Lake Michigan, progetto “da cameretta” del musicista inglese Christopher Marks, riporta il suo insediamento a Roma, inequivocabilmente confermato dai brani pubblicati da allora e da molte delle immagini che vi sono associate. A Roma, con l’understament…

DENIZ CUYLAN No Such Thing As Free Will (Hush Hush, 2021)* Non capita spesso di trovarsi in presenza di un lavoro principalmente incentrato sulla chitarra classica e tuttavia capace di abbracciare una sorprendente varietà di mondi espressivi e di culture musicali. Il musicista turco Deniz Cuylan, ma di stanza a Los Angeles per la sua…

ARAB STRAP As Days Get Dark (Rock Action, 2021)* Allora non è stata veramente “The Last Romance”. Sedici anni dopo il sesto album (e destinato a essere l’ultimo) dei loro Arab Strap, Aidan Moffat e Malcolm Middleton si aggiungono ai tanti inquieti cantori della transizione al nuovo millennio che hanno ripreso discorsi interrotti dopo una…

LONER DELUXE Field Recordings (Rusted Rail, 2021)* In oltre un decennio di attività, Loner Deluxe è andato via via trasformandosi da solitario progetto di sperimentazione casalinga di Keith Wallace – altresì responsabile dell’etichetta Rusted Rail – in un condiviso patchwork di suoni e frammenti armonici, nel quale convivono una pluralità di spunti acustici e analogici….

A WINGED VICTORY FOR THE SULLEN Invisible Cities (Artificial Pinearch Manufacturing, 2021)* Negli ormai dieci anni dalla sua prima manifestazione, il sodalizio tra Adam Wiltzie (Stars Of The Lid) e Dustin O’Halloran è diventato molto più di un semplice progetto collaterale. Non soltanto i due musicisti hanno progressivamente coagulato le loro sensibilità per la ricerca…

MOGWAI As The Love Continues (Rock Action, 2021)* Erano tempi ormai ben distanti quelli in cui un “giovane team” di ragazzi scozzesi si affacciava al mercato discografico raccogliendo l’abituale manciata di singoli nell’abbagliante album-compilation “Ten Rapid” (1997); erano gli albori del calderone post-rock, era il tempo del rimescolamento di suoni e stili preliminare al simbolico…

THE BOYS WITH THE PERPETUAL NERVOUSNESS Songs From Another Life (Bobo Interal, 2021)* L’elettiva affinità tra Gonzalo Marcos (El Palacio de Linares) e Andrew Taylor (Dropkick), già dimostrata in “Dead Calm” (2019), si è sviluppata in particolare negli ultimi mesi, sotto forma di sessioni dal vivo online e soprattutto di un costante dialogo creativo. Sono…

ADRIAN LANE Slow Autumn At My Window (Preserved Sound, 2021)* Con ammirevole costanza produttiva, nel volgere di pochi anni Adrian Lane si è affermato come sensibile artigiano di ceselli elettro-acustici, risultanti da una combinazione atemporale di tecniche di registrazione analogica e minimali intrecci cameristici. Pur non mutando la sua inclinazione alla composizione di concise “stanze”…