AMY MAY ELLIS
Over Ling And Bell
(Lost Map, 2023)*

Come piccole gocce di pioggia (“Rain From The East”), poche danzanti note acustiche aprono l’album di debutto di Amy May Ellis, nuova voce folk a emergere dalla countryside inglese e quanto mai radicata nei paesaggi delle brughiere della zona nordorientale del Paese.

Benché le canzoni di “Over Ling And Bell” siano state concepite proprio nell’isolamento di quell’ambiente naturale, per la loro autrice saturo di significati e ricordi personali, il loro contenuto non aderisce in tutto e per tutto a un immaginario bucolico, tanto per temi quanto per espressione complessiva. Certo, il loro fulcro è pur sempre costituito da elementi di un folk scarno ed evocativo, tuttavia plasmato dalla vocalità sottile e sognante di Amy May Ellis con estrema delicatezza su accordi acustici risuonanti e arrangiamenti misurati, che ne ammantano le interpretazioni di carezzevole eleganza.

Allo stesso modo, i temi ricorrenti in “Over Ling And Bell” insistono più sulla relazione umana con l’ambiente naturale piuttosto che su un semplice folk da cartolina, confermando la già raggiunta maturità di un’artista che, non a caso, non è del tutto novizia alla produzione discografica, avendo negli ultimi anni realizzato più di un Ep a tiratura limitata, distribuiti nelle proprie date dal vivo, a supporto di musicisti quali Alessi’s Ark, Hiss Golden Messenger, Ryley Walker e Tiny Ruins. Proprio quest’ultima è forse l’artista con la quale Amy May Ellis denota maggiore affinità, per il tocco lieve, le soffuse armonizzazioni vocali e la ricerca di una varietà di soluzioni sonore tali da rivestire le proprie canzoni di sfumature di volta in volta diverse.

In tal senso, Amy May Ellis si iscrive a pieno titolo nell’ampio novero di interpreti capaci di rideclinare linguaggi e temi folk in maniera creativa e personale, con un debutto sulla lunga distanza all’insegna della concisione e di una poetica gentile, che incarna con grande sensibilità lo spirito di luoghi e contesti naturali non semplicemente osservati ma vissuti pienamente, al tempo presente.

*disco della settimana dal 15 al 21 maggio 2023

http://amymayellis.com/

Pubblicità

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.