music won't save you

suggestioni musicali a cura di raffaello russo

SONMI451 – Panta Rei (Eilean, 2017) L’idea del flusso, di suono e di coscienza, è da sempre centrale per molti artisti operanti nel campo dell’elettro-acustica ambientale. Non stupisce quindi che … Continua a leggere

11 novembre 2017 · Lascia un commento

SVEN LAUX – Paper Streets (Dronarivm, 2017)* La complessità della composizione neoclassica, contrapposta al solo minimalismo pianistico, affascina ormai artisti provenienti da esperienze e sonorità eterogenee. Partendo da questo assunto, … Continua a leggere

30 ottobre 2017 · Lascia un commento

LIBRARY TAPES – Komorebi (1631 Recordings, 2017) Una luce smorzata come quella di inizio autunno, a grandi linee riassunta nel termine giapponese “Komorebi”, filtra tra i cinque brani dell’omonimo Ep … Continua a leggere

22 ottobre 2017 · Lascia un commento

JACEK DOROSZENKO – Wide Grey (Eilean, 2017) Il flusso sonoro concreto modellato come uno scultore da Jacek Doroszenko trova nel suo sesto album “Wide Grey” una definizione di consistenza estremamente tangibile, … Continua a leggere

11 ottobre 2017 · Lascia un commento

JASON VAN WYK – Opacity (Home Normal, 2017) Nel suo ideale giro del mondo dell’elettro-acustica ambientale, l’etichetta francese Eilean ha avuto il merito di portare all’attenzione degli appassionati del settore il … Continua a leggere

1 ottobre 2017 · Lascia un commento

JAMES MURRAY – Heavenly Waters (Slowcraft, 2017) Benché James Murray sia artista abituato a pubblicazioni copiose (già tre album negli ultimi dodici mesi), “Heavenly Waters” si differenzia dai suoi lavori … Continua a leggere

1 ottobre 2017 · Lascia un commento

AROVANE & HIOR CHRONIK – Into My Own (A Strangely Isolated Place, 2017) La coppia in apparenza strana formata da Uwe Zahn (Arovane) e Hior Chronik non ha esaurito nel … Continua a leggere

29 agosto 2017 · Lascia un commento