ENFANT MAGIQUE Le Temps Lent (Ur Audio-Visual, 2021) Le spore originate dallo straordinario fervore creativo manifestatosi in Canada a cavallo del nuovo secolo (e ampiamente coagulatosi intorno all’etichetta Constellation) continuano a germinare in tempi e “luoghi” artistici distanti. Lo dimostra, da ultimo, il nuovo lavoro di Eric Gingras, già nei Fly Pan Am e artefice…

RIMA KATO – Sing-Song (Flau, 2019)* Se “Faintly Lit” (2015), debutto solista di Rima Kato, possedeva tutta la fragile grazia delle arti giapponesi, declinata in un’essenziale chiave folk, il suo secondo album “Sing-Song” è il frutto di una ben più ampia sintesi tra arti e culture differenti. Si tratta innanzitutto della trasposizione in musica di…

memories: EMPRESS

EMPRESS – Empress (555 Recordings / Pehr, 1998) Per una breve e marginale stagione, un definito cenacolo artistico inglese ha introiettato le delicate tensioni slow-core originate oltreoceano verso la metà degli anni Novanta. Si è trattato di una parentesi del tutto peculiare, incastonata tra la malinconia rurale degli Hood e gli incastri elettro-acustici di The…

MI AND L’AU – Four Pair Of Wings (Alter K, 2016) C’era una volta una casa in un bosco innevato e i dolci sospiri di due amanti sotto forma di scarne canzoni acustiche. Sono trascorsi oltre dieci anni dalle cartoline incantate confezionate in totale isolamento creativo da parte di Mira Anita Romantschuk e Laurent Leclère…

GREG GIVES PETER SPACE – Greg Gives Peter Space (Erased Tapes, 2014) La curiosità del polistrumentista neoclassico e cantautore Peter Broderick per le segmentazioni ritmiche e gli spoken word dell’hip hop si era sorprendentemente manifestata due anni fa in “These Walls Of Mine”; poco dopo, anche Greg Haines aveva smesso le vesti di compositore sperimentale…

ENTERTAINMENT FOR THE BRAINDEAD – Postcards (#1-4) (Self Released, 2012) Un’orchestra in bassa fedeltà composta solamente da una donna: così la berlinese Julia Kotowski definisce il suo progetto Entertainment For The Braindead, che da qualche anno coniuga la filosofia dell’autoproduzione di limitati formati fisici con quella della libera distribuzione in rete della musica da lei…