OHIO – Upward, Broken, Always (12k, 2019) A testimonianza di come mondi espressivi in apparenza lontani trovino punti di contatto e condizionamento reciproco, i navigati manipolatori di suoni Taylor Deupree e Corey Fuller hanno intrapreso un nuovo progetto insieme, originato fin dalla sua denominazione da un brano di uno dei cantautori più sensibili e ispirati…

Esperienze di definizione di una “ecologia del suono”

Esiste un modo completamente diverso di veicolare le tematiche ambientali, non attraverso messaggi espliciti, bensì deponendo il linguaggio umano per lasciar parlare, emblematicamente… lo stesso ambiente. Possono anzi individuarsi almeno tre diverse modalità attraverso le quali temi e suoni naturali negli ultimi anni sono entrati a far parte di opere di sperimentazione elettro-acustica. Il presente…

rearview mirror: 2017

Per la sesta volta dall’esistenza di Music Won’t Save You, è il momento della consuetudine riepilogativa di un’annata musicale, ancora una volta aliena da pratiche compilative e di fatto aperta a quanto, realizzato nel corso dell’anno nel mare magnum della produzione discografica, potrà essere scoperto in futuro. Con ancor maggiore evidenza rispetto al recente passato,…

TAYLOR DEUPREE & MARCUS FISCHER – Lowlands (IIKKI, 2017) Già con il suo recente “Somi“, Taylor Deupree aveva elevato a concept realizzativo l’allegazione delle sue miniature elettro-acustiche a una proposta editoriale incentrata con pari dignità sull’elemento visuale. Si tratta della stessa idea sottesa alle pubblicazioni foto-audio di recente intrapresa dall’etichetta IIKKI, sulla quale trova adeguata…

TAYLOR DEUPREE – Somi (12k, 2017)* Un lavoro solista di Taylor Deupree rappresenta sempre un po’ un evento, ovviamente parametrato alla dimensione di ricerca sonora minimale da sempre connaturata all’attività dell’artista newyorkese, sia nell’ormai rara qualità di solista, sia in quella di curatore dell’etichetta 12k, produttore e protagonista di una lunghissima serie di collaborazioni. Lo…

TAYLOR DEUPREE & MARCUS FISCHER – Twine (12k, 2015) L’infinita teoria di contaminazioni stilistiche coincidente con le innumerevoli collaborazioni di Taylor Deupree conosce anche repliche e ritorni: “Twine” rappresenta infatti la testimonianza del secondo incontro del sound artist newyorkese con Marcus Fischer (Unrecognizable Now), con il quale condivide l’approccio un multidisciplinare già sostanziatosi nelle morbide…

RYUICHI SAKAMOTO / ILLUHA / TAYLOR DEUPREE – Perpetual (12k, 2015) Tre lunghi movimenti catturati dal vivo nel corso di un’esibizione della scorsa estate espandono a nuovi partner creativi l’esperienza collaborativa già posta in atto da Taylor Deupree e Ryuichi Sakamoto in occasione del loro “Disappearance” (2013). Accanto ai due navigati artisti, un altro duo…

STEPHEN VITIELLO + TAYLOR DEUPREE – Captiva (12k, 2014) Artisti prolifici ed entrambi adusi alla pratica della collaborazione, Stephen Vitiello e Taylor Deupree hanno unito le rispettive ricerche sull’essenza più pura e particellare del suono, secondo una duplice modalità realizzativa. Quella che dà il titolo a “Captiva” è infatti un’isola situata sud-ovest della Florida, sulla…

RYUICHI SAKAMOTO + TAYLOR DEUPREE – Disappearance (12k, 2013) Nell’incessante ricerca espressiva che sta conducendo Taylor Deupree a numerose esperienze collaborative (ultima quella con Cameron Webb in “Wood, Winter, Hollow”), l’attivissimo manipolatore di suoni ambientali statunitense incontro un altro artista a sua volta incline alle collaborazioni, ancorché proveniente da un retroterra piuttosto diverso, quale Ryuichi…

SEAWORTHY + TAYLOR DEUPREE – Wood, Winter, Hollow (12k, 2013) Primo incontro artistico tra due sperimentatori di lungo corso, “Wood, Winter, Hollow” è, come da titolo, una passeggiata bucolica tra boschi e campi desolati in inverno, la cui spaziosa solitudine è riempita da paesaggi sonori acustici e analogici, nonché da field recordings naturalistici, in prevalenza…

TAYLOR DEUPREE – Faint (12k, 2012) A conclusione di un anno – il 2012 – particolarmente ricco di uscite che hanno ridisegnato i confini della sua etichetta 12k (basti citare i dischi di Simon Scott, Gareth Dickson, The Boats, Kane Ikin), Taylor Deupree ha dato alle stampe un nuovo lavoro a proprio nome, che non…