intervista: PORT-ROYAL

Attilio Bruzzone ed Ettore Di Roberto raccontano la genesi di “Dying In Time”, lavoro articolato, le cui mille sfaccettature sono andate ben oltre le aspettative per una semplice accelerazione ritmica dei loro brani. L’interessante scambio è anche un’occasione per analizzare la dimensione internazionale innegabilmente conseguita dalla band e per uno sguardo molto sentito sul modo…

ALEXI MURDOCH – Time Without Consequence (Zero Summer, 2009) Una strana coincidenza ha toccato il cantautore scozzese Alexi Murdoch e questo suo lavoro d’esordio, originariamente pubblicato nel 2006 e all’epoca a torto sfuggito all’attenzione generale, ad eccezione di quella degli imperterriti scopritori di talenti in un ambito musicale che per essere apprezzato richiede attenzione e…

THE SWELL SEASON – Strict Joy (Anti-, 2009) “La vita imita l’arte più di quanto l’arte non imiti la vita” recita uno dei celebri aforismi di Oscar Wilde. E mai citazione poteva attagliarsi meglio all’incontro artistico e umano di Glen Hansard e Marketa Irglóva, che nel giro di un paio d’anni ha dato luogo a…

THIS IMMORTAL COIL – The Dark Age Of Love (Ici D’Ailleurs, 2009) Esattamente cinque anni fa, l’improvvisa scomparsa di John Balance – metà fondante dei Coil insieme a Peter Christopherson – lasciava costernati tutti coloro che, da artisti o in veste di semplici ascoltatori, avevano avuto modo di relazionarsi con il genio esoterico di una…

ELISA LUU – Chromatic Sigh (Hidden Shoal, 2009) Non bisogna andare lontano per trovare Elisa Luu; ma forse proprio per questo la sua musica ha dovuto attraversare il globo in lungo e in largo, prima di tornare a cercare di far breccia nella scarsa attenzione solitamente riservata in Italia a determinate realtà elettroniche e ambientali….

ESPERS – III (Drag City, 2009) Se il secondo lavoro della band capitanata da Greg Weeks, con la sua identificazione rispetto all’altrettanto omonimo debutto soltanto attraverso il numero romano “II”, sembrava voler evidenziare una sorta di nuovo inizio artistico per gli Espers, il terzo prosegue nel senso della medesima numerazione progressiva degli album, segnando tuttavia…

EFTERKLANG & THE DANISH NATIONAL CHAMBER ORCHESTRA – Performing Parades (Leaf, 2009) Tra remix integrali, versioni alternative e rielaborazioni varie, sempre più frequenti stanno diventando i casi in cui a un’uscita discografica segue a una certa distanza di tempo la sua duplicazione sotto forme più o meno diverse. Operazioni di questo genere sono solitamente accompagnate…

SUFJAN STEVENS – The Bqe (Asthmatic Kitty, 2009) Accanto ai rimaneggiamenti in chiave cameristica di “Enjoy Your Rabbit” raccolti in “Run Rabbit Run”, l’operoso ozio discografico di Sufjan Stevens contempla anche la parallela pubblicazione di “The BQE”, lavoro che fa parte di un progetto artistico non limitato al solo ambito musicale, commissionatogli dalla Brooklyn Academy…

RACHEL GRIMES – Book Of Leaves (Ruminance, 2009) Fulcro essenziale di una straordinaria esperienza artistica che proprio da lei traeva la denominazione di Rachel’s, ritorna sulle scene la pianista Rachel Grimes, dopo un lungo periodo di sostanziale silenzio, se si eccettuano alcune sporadiche comparse in album altrui. Lo fa in maniera inaspettata, con la classe…

DAVID WENNGREN – Sleepless Nights (Auetic, 2009) In contemporanea con l’inaugurazione delle pubblicazioni della sua nuova etichetta personale Auetic, coincisa con il sorprendente “Marit” di Annelies Monseré, David Wenngren dà per la prima volta alle stampe un album firmato col proprio nome di battesimo anziché con uno dei tanti alias che hanno finora contrassegnato i…

KINGS OF CONVENIENCE – Declaration Of Dependence (Source, 2009) L’ossimoro stavolta non è nel titolo dell’album, che pur non rinuncia al gusto del calembour linguistico. Non più rivolte per strade deserte né fragorosi silenzi: l’ossimoro che accompagna il terzo album dei Kings Of Convenience potrebbe essere “nulla è più difficile della semplicità”, e il duo…

PIANO MAGIC – Ovations (Make Mine Music, 2009) Quante band arrivate al decimo album sono oggi ancora in grado di destare curiosità circa i propri percorsi musicali? In un contesto musicale ormai inevitabilmente dominato da picchi di interesse del tutto evanescenti e da tanti fenomeni mordi-e-fuggi, non è certo comune la pervicace scelta di non…

SUFJAN STEVENS/OSSO – Run Rabbit Run (Asthmatic Kitty, 2009) Conoscendo il personaggio e la sua instancabile creatività, desta qualche sorpresa constatare il periodo di prolungata pausa discografica di Sufjan Stevens. È vero che un suo album ufficiale manca ormai da oltre quattro anni, ma nel frattempo non si può certo dire che il cantore del…

THE BLACK HEART PROCESSION – Six (Temporary Residence, 2009) Nasce sotto il forte segno del numero che lo contraddistingue il nuovo lavoro di Pall A. Jenkins e soci: sesto album, pubblicato il sei ottobre e intitolato semplicemente “Six”, quindi con un esplicito ritorno della band californiana alla numerazione progressiva degli album, interrotta dopo i primi…

Dying In Time

PORT-ROYAL – Dying In Time (n5md/Sleeping Star, 2009) Chi si è imbattuto in una delle innumerevoli date dal vivo che, senza lesinare energie, i Port-Royal hanno disseminato in giro per l’Italia e l’Europa dopo l’uscita di “Afraid To Dance” poteva forse già presagire qualche cambiamento nel registro della band genovese, nella direzione di una enfatizzazione…