music won't save you

suggestioni musicali a cura di raffaello russo

marc_behrens_queendom_maybe_riseMARC BEHRENS – Queendom Maybe Rise
(Crónica, 2013)

Un monolite di oltre quaranta minuti e una più concisa pièce di otto, composte in occasione dell’inaugurazione di un “consolato” dell’immaginario regno culturale di Elgaland~Vargaland, formano “Queendom Maybe Rise”, ultimo lavoro dell’artista concettuale Marc Behrens, pubblicato dalla portoghese Crónica.

Davvero impervia la prima traccia, “Maybe Rise”, che si dipana con poche variazioni tra drone sintetici e stratificazioni di field recordings, secondo un immaginario affine, ad esempio, a quello di Alva Noto. Più suggestivo il breve tracciato di “Queendom”, incentrato su trasfigurazioni di vocalizzi di Yôko Higashi (alias hamaYôko), processato in modulazioni sature e corrosive. Esperimento interessante quello di Behrens, che tuttavia, ancor più che in altri casi di sperimentazioni sintetiche, lascia il dubbio di essere qualcosa di molto vicino a un esercizio intellettuale piuttosto autoreferenziale.

http://www.mbehrens.com/

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

Informazione

Questa voce è stata pubblicata il 30 marzo 2013 da in recensioni 2013 con tag , , , , , , .
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: