music won't save you

suggestioni musicali a cura di raffaello russo

natasha_jacobs_splith_mythsNATASHA JACOBS – Split Myths
(Self Released, 2013)

Natasha Jacobs potrebbe essere portata a esempio di come la creazione musicale non discenda da una determinazioni metodiche ma sia in larga misura il risultato di moti dell’animo e ispirazioni estemporanee. La genesi delle sei canzoni comprese nel suo primo Ep sono infatti il frutto di un periodo di riposo forzato dovuto a una caduta, coinciso peraltro con un momento nel quale l’artista newyorkese stava riconsiderando i propri veicoli espressivi, fino ad allora circoscritti al solo campo delle arti visuali.

Così, la Jacobs ha imbracciato una chitarra con le corde di nylon, scoprendo di fatto lo scarno formato cantautorale quale dimensione ideale nella quale esprimere, con voce sottile ma ferma, un nuovo aspetto della propria creatività.
Le sei canzoni di “Split Myths” vedono chitarra e voce della Jacobs appena contornate da lievi pennellate di wurlitzer, chitarra elettrica e shruti, disegnare bozzetti acustici di delicato intimismo e contrassegnati da ovattato calore umano. Pur risultando in ampia misura sommessi e riflessivi, i brani della Jacobs sono tutt’altro che piatti, tanto per le sue interpretazioni vellutate ma vitali, quanto per la danza delle sue dita sulle corde della chitarra, che è facile immaginare articolare in movimenti fluidi e accurati.

Il tenue contorno strumentale fa il resto, ammantando di un’aura rapita e meditativa narrazioni tra realtà e mito come quella trasognata di “Ivory Tower” e quella fragile e sognante di “Arachne”. Quando poi l’artista newyorkese alza appena i toni evidenzia un più pronunciato profilo folk, che le ballate “Savage Travis” e “Monster” sviluppano in equilibrio tra forma tradizionale e sentiti accenti emozionali.

Al di là di come vi sia pervenuta, le morbide atmosfere di “Split Myths” segnalano dunque con pieno merito la proposta di Natasha Jacobs tra le tante del folk statunitense al femminile per la personalità con cui riesce a coniugare essenzialità di mezzi ed efficacia comunicativa, rinnovando una magia che non cessa di trovare in condizioni di solitaria penombra un florido contesto creativo.

https://www.facebook.com/NatashaJacobsMusic

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

Informazione

Questa voce è stata pubblicata il 11 febbraio 2014 da in recensioni 2013 con tag , , , , , , , .
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: