music won't save you

suggestioni musicali a cura di raffaello russo

dal vivo: NEIL HALSTEAD

neil_halstead_live
NEIL HALSTEAD
Roma, Circolo degli Artisti
3 aprile 2014

Neil Halstead sbarca per la prima volta a Roma, nella veste di ultraquarantenne solista folk, con tanto di cappello di lana e barba incolta d’ordinanza, nell’imminenza dell’annunciata reunion degli Slowdive.

Gli ampi spazi del più grande club romano, le luci all’inizio troppo brillanti e la solitudine sul palco dell’artista con la sua chitarra potevano apparire premesse poco adatte al soffuso registro acustico di Halstead. Invece, presa ben presto confidenza con il luogo e con un pubblico di genuini appassionati della sua musica, il songwriter inglese ha sciorinato con piglio lieve e spesso (auto-)ironico un’ora abbondante di canzoni del suo periodo solista e pezzi dei Mojave 3, accomunate da timbro basso e delicato, sensibilità melodica e sentita essenzialità drake-iana.

La conclusione con “Alison” è stata un omaggio da brividi alle origini e una proiezione verso il prossimo futuro. Classe che non invecchia.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

Informazione

Questa voce è stata pubblicata il 11 maggio 2014 da in dal vivo con tag , , , , , , , , .
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: