music won't save you

suggestioni musicali a cura di raffaello russo

JOHN HAYES – The Last Best Place
(Sonder House, 2020)

Il luogo al quale si riferisce il titolo del secondo lavoro di John Hayes, compositore di stanza a Minneapolis, è al tempo stesso fisico e spirituale. Il primo corrisponde a un appellativo in uso per lo Stato del Montana, a lui particolarmente caro, mentre il secondo descrive le contrastanti emozioni che hanno ispirato gli undici brani al pianoforte di “The Last Best Place”.

Sospensioni tra note, risonanze atmosferiche e filigrane armoniche caratterizzano il ventaglio espressivo di Hayes, che tuttavia riempie l’immaginario immancabilmente intimo e notturno suscitato dal minimalismo pianistico, di pregevole sensibilità armonica e compassata intensità.

(pubblicato su Rockerilla n. 478, giugno 2020)

https://www.johnhayesmusic.com/

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: