SEAMUS O’MUINEACHAIN
Isthmus
(Ghost Home Recordings, 2022)

Benché solo pochi mesi separino il nuovo lavoro di Seamus O’Muineachain dal precedente “Different Time Zones“, ben diversi ne sono presupposti ed elementi costitutivi.

Alla distanza incarnata dal solo piano del predecessore, “Isthmus” sostituisce la prossimità del suo luogo natale (la penisola di Belmullet, all’estremo lembo nordoccidentale dell’Irlanda) e un’articolazione stilistica che alle sue risonanti note pianistiche associa il violoncello di Akito Goto, field recordings, strati sintetici e sfumate percussioni. La connessione ambientale alimenta sensazioni atmosferiche al tempo stesso palpitanti e riflessive, di misurato naturalismo.

(pubblicato su Rockerilla n. 506, ottobre 2022)

https://www.seamusomuineachain.eu/

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.