JAMES BLACKSHAW – Summoning Suns (Important, 2015) Il fingerpicking, il pianoforte, l’ambience acustica e ora, al decimo album di una discografia ricchissima, l’affermazione di una rinnovata dimensione cantautorale. James Blackshaw è questo e tanto altro ancora e, soprattutto, non cessa di stupire per la varietà di approdi ai quali la sua incessante ricerca artistica lo…

DIANE CLUCK – Boneset (Important, 2014) Sei dischi in sei anni, collocati nel bel mezzo del periodo di massima attenzione mediatica per la rinascita del folk statunitense, quindi un silenzio durato otto lunghi anni. Desta una certa sorpresa, richiedendo quasi uno sforzo di memoria che le ricolleghi ai suoi trascorsi, constatare il ritorno discografico di…

NOVELLER – No Dreams (Important, 2013) Tanto delicata nei lineamenti quanto impetuosa quando si tratta di aggredire (letteralmente) le chitarre elettriche con archetto, pedali e distorsioni assortite, Sarah Lipstate racchiude nel sesto disco del suo progetto solista Noveller una piccola sinfonia che descrive un percorso di progressiva risalita verso la luce mattutina dopo una tormentata…

JAMES BLACKSHAW & LUBOMYR MELNYK – The Watchers (Important, 2013) Un incontro tra due generazioni di virtuosi di strumenti diversi: l’attempato teorico della “continuous piano music”, da poco introdotto al mondo indie-neoclassico con “Corollaries”, e il giovane interprete di un fingerpicker pregno di misticismo. Lubomyr Melnyk e James Blackshaw si erano ritrovati per la prima…

MACHINEFABRIEK – Secret Photographs (Important, 2012) Una colonna sonora per immagini statiche, in lenta dissolvenza, costituisce l’ultimo ambizioso cimento dell’instancabile Rutger Zuyderveldt. Le fotografie sono vecchi scatti del celebre rapinatore degli anni ‘30 Alvin Karpis, pervenute tra le mani del regista Mike Hoolboom, che le ha utilizzate in sequenze ipnotiche, destinandone le transizioni tra colori…

JAMES BLACKSHAW – Love Is The Plan, The Plan Is Death (Important, 2012) Giunto al nono album nel corso di un’attività ancora relativamente breve, James Blackshaw mostra da tempo di non voler limitare il proprio profilo a quello di virtuoso del fingerpicking. Le aperture pianistiche di “The Glass Bead Game” e gli intricati incastri delle…

MI AND L’AU – If Beauty Is A Crime (Important, 2012) La vicenda umana e artistica di Mira Anita Romantschuk e Laurent Leclere è ormai nota: l’incontro a Parigi, l’innamoramento, i primi brani creati nell’isolamento dei boschi della Finlandia. La coppia non ha però inteso indulgere nelle intime armonie dell’esordio, che ben presto sarebbero potute…