music won't save you

suggestioni musicali a cura di raffaello russo

A PLACE TO BURY STRANGERS – Onwards To The Wall
(Dead Oceans, 2012)

La band noise-pop newyorkese, col nuovo bassista Dion Lunadon, sbarca su Dead Oceans con un Ep di sedici serratissimi minuti.
Nei cinque pezzi di “Onwards To The Wall” ricorre tutto il suo granitico immaginario sonoro, fatto di feedback e torsioni tenebrose, ma anche di fluidità melodica e richiami sixties (in particolare nel duetto vocale della title track).

Sullo sfondo restano sempre Jesus & Mary Chain e Sonic Youth, icone che pochi sono oggi in grado di declinare in maniera altrettanto credibile.

(pubblicato su Rockerilla n. 379, marzo 2012)

https://www.facebook.com/aplacetoburystrangers

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

Informazione

Questa voce è stata pubblicata il 4 aprile 2012 da in recensioni 2012 con tag , , , , , .
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: