music won't save you

suggestioni musicali a cura di raffaello russo

DUSTED – Total Dust
(Polyvinyl, 2012)

Brian Borcherdt è decisamente un tipo impegnato: non bastasse la partecipazione agli Holy Fuck e l’attività solista che ha prodotto quattro album di valido songwriting acustico, l’artista canadese, affiancato dal produttore Leon Taheny (Final Fantasy, Bruce Peninsula) intraprende un nuovo progetto a nome Dusted.

Prima manifestazione ne è un disco di appena mezz’ora, incentrato su un grezzo artigianato pop, che coniuga spigoli chitarristici e atmosfere ovattate con saltuarie drum machine e arrangiamenti da Grizzly Bear lo-fi.
Il falsetto sbilenco di Borcherdt completa le dieci canzoni di “Total Dust”, che anche in questa forma mantengono fede all’understatement di un artista poliedrico e finora poco reclamizzato.

(pubblicato su Rockerilla n. 382, giugno 2012)



http://facebook.com/BrianBorcherdtMusic

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

Informazione

Questa voce è stata pubblicata il 9 luglio 2012 da in recensioni 2012 con tag , , , , , , , , .
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: