music won't save you

suggestioni musicali a cura di raffaello russo

the_floating_world_we_huntedTHE FLOATING WORLD – We Hunted
(Reverb Worship, 2013)

Progetto ormai quasi decennale della flautista Amanda Votta, in “We Hunted” The Floating World conferma l’ampliamento a spettrale ensemble sperimentale intrapreso nel precedente “The Apparition”.

In particolare, la presenza accanto a lei del polistrumentista Grey Malkin (The Hare And The Moon) ha arricchito le fragili dinamiche armoniche dell’artista originaria di Detroit di una profondità evocativa conseguita anche attraverso torsioni acide che spesso sublimano in impennate elettriche a base di riverberi o veri e propri drone il lento incedere delle parti acustiche.

Ne risulta un’ambience inquieta e visionaria, che innesta su arcani scorci di paesaggismo bucolico e prima pennellate di camerismo obliquo e infine saturazioni irregolari, che sfociano in apici di rumore. La pubblicazione, nelle abituali cinquanta copie, da parte dell’etichetta specializzata Reverb Worship sembra sancire la sostanziale affinità con le torbide esperienze psych-drone-folk di collettivi britannici quali United Bible Studies e Raising Holy Sparks, osservati nei loro aspetti più foschi e sperimentali.

https://www.facebook.com/pages/The-Floating-World/

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: