music won't save you

suggestioni musicali a cura di raffaello russo

the_royal_landscaping_societyTHE ROYAL LANDSCAPING SOCIETY – The Royal Landscaping Society
(Beko, 2014)

Non è evento inedito che le uggiose brezze dell’indie-pop soffino sotto il sole mediterraneo della Spagna: benché al debutto nell’organico formato di band, il progetto The Royal Landscaping Society viene da lontano, sia per la sua ideazione due anni fa quale alter-ego solita del cantante e chitarrista Cris Romero, sia per i trascorsi dello stesso artista, nonché dei musicisti che lo accompagnano adesso in maniera stabile, in band sotterranee quali Sundae, Shizuka e Wasabi Monster.

Nel nuovo formato di quartetto, nel proprio omonimo debutto The Royal Landscaping Society propone una carrellata di sei tracce originali e tre versioni alternative intrise di quelle evidenti reminiscenze wave, oggetto di diffusa riscoperta negli ultimi tempi. Di quella temperie espressiva, Romero e soci colgono tuttavia in prevalenza gli aspetti più languidi e sfumati, frutto di un dichiarato culto per band quali Brighter e Field Mice, filtrato tuttavia attraverso un massiccio impiego di tastiere, più spesso evanescenti ma talora nel ruolo di brillanti impulsi per canzoni dalle venature vagamente gotiche.

Tra le possibili ascendenze, nel corso del lavoro fanno infatti capolino anche i primi Cure (“Friends And Lovers”) e addirittura danzanti tentazioni eighties (“Frost”), ma il cuore di The Royal Landscaping Society pulsa principalmente per il pop; un pop trasognato, agrodolce e sottilmente malinconico, distillato in melodie semplici e immediate, dalle apparenze spensierate (“La La La”) ma capace di far assaporare la perenne nostalgia di un addio (la perfetta popsong “Goodbye”, collocata in apertura di tracklist e grondante richiami alla Sarah) e quella di un raggio di sole che accarezza la pelle (“Early Sunrays”).

È lo stesso sole che continua a tener viva la linfa di un pop orgogliosamente di retroguardia, che in The Royal Landscaping Society trova nuovi interpreti meritevoli di attenzione già nel particolare formato di questa loro prima testimonianza discografica, premessa di un album vero e proprio, annunciato per l’inizio del prossimo anno.

http://www.facebook.com/TheRLS

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

Informazione

Questa voce è stata pubblicata il 15 ottobre 2014 da in recensioni 2014 con tag , , , , , , , .
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: