music won't save you

suggestioni musicali a cura di raffaello russo

damian_anache_capturas_del_unico_caminoDAMIAN ANACHE – Capturas del Único Camino
(Concepto Cero / Inkilino, 2014)

Benché “Capturas del Único Camino” rappresenti la sua prima pubblicazione ufficiale, il giovane compositore argentino Damian Anache ha già alle spalle una discreta esperienza di performance dal vivo dal carattere non solo sperimentale ma discendenti dalla sua formazione classica.

Le quattro tracce del lavoro, tasselli sovrapponibili che formano un puzzle sonoro dalla durata di un’ora, scompaginano le ascendenze formative dell’artista sudamericano che per realizzarle si è integralmente affidato alla tecnologia digitale. Il computer “suona” di fatto come un musicista lungo tutto il percorso di “Capturas del Único Camino”, le cui parti riassumono con precisione due dei significati del termine “movimento”, quale spostamento nello spazio e appunto quale momento di una più articolata opera musicale. Nella prima accezione, il lavoro presenta una natura evolutiva e mutevole, mentre nella seconda rispecchia l’idea sinfonica alla sua base, seppur applicata a una materia sonora di tipo “generativo”.

Tutti i suoni presenti del lavoro sono infatti prodotti da strumenti acustici ed elettronici, nonché da frammenti vocali di Anache, non filtrati bensì letteralmente sviluppati in maniera autonoma attraverso la tecnologia digitale da lui stesso impostata. Lungi dall’apparire fredda e monotona, la materia sonora risultante presenta invece un contenuto di varietà dinamica che spazia dalle tonalità brillanti di “Paisaje Primero” alla brulicante naturalità di “Paisaje Natural”, attraversando gli ampi spazi saturi di “Paisaje Propio” e i mondi sintetici di “Paisaje Artificial”.

Tutto quanto esplicitato in “Capturas del Único Camino” è in fondo artificiale, per quanto realizzato a partire da un materiale concreto sul quale l’artista argentino ha lavorato più per sottrazione che non nella direzione di composizioni organiche, che pure risultano come tali una volta filtrate dal suo algoritmo, pur sempre frutto integrale di un intelletto umano, impegnato a tracciare un peculiare itinerario tra formazione classica e contemporaneità del soundscaping.

http://damiananache.com.ar/

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: