music won't save you

suggestioni musicali a cura di raffaello russo

skittle_alley_love_is_an_actionSKITTLE ALLEY – Love Is An Action
(Discos de Kirlian, 2015)

Prosegue a ele spiegate il sodalizio tra il quartetto degli Skittle Alley e il navigato songwriter Richard Earls, nuovamente autore dei testi di quasi tutti i brani raccolti in un (mini-)album che conferma la propensione della band francese per un formato realizzativo conciso, funzionale alle sue agili canzoni indie-pop.
“Love Is An Action” rinnova la magia piccola ma preziosa di melodie agrodolci e immediatamente coinvolgenti che, come sospinte da brezze primaverili, aggiornano al tempo presente l’eredità dell’irripetibile esperienza della Sarah Records.

Come già nel delizioso Ep “The Memory Of A Smile”, la band guidata dal chitarrista e cantante Stéphane Pomedio condensa in meno di mezz’ora il suo ricco catalogo di languori pop, sotto forma di otto canzoni scorrevoli, sospese tra candore adolescenziale e agrodolce malinconia. Tematiche, suoni e attitudine degli Skittle Alley non appaiono mai fuori tempo, grazie a una naturalezza nella scrittura pop di Earls, perfettamente veicolata da un impianto strumentale nel quale un ruolo sempre più rilevante viene rivestito da tastiere brillanti e iterazioni ritmiche dal distante sapore wave.

La declinazione wave da parte della band francese è tuttavia estremamente sfumata, diluita da un’attitudine pop solare e sbarazzina, lampante fin dalla perfetta popsong che apre il disco, quella “Love Is Love” che perpetua i colori pastello del precedente Ep e pare fatta apposta per essere cantata baciati dai tepori del primo sole primaverile. Qualche nuvola in più vela invece il resto del lavoro, a cominciare dalla successiva “Boy Meets Girl”, che pare uscita dalla penna di Bobby Wratten in un momento qualsiasi della sua ventennale carriera, e dalle disincantate scie di tastiere dai riflessi violacei che incorniciano le morbide interpretazioni di Pomedio in “King Of The Fools” e “Secret”, brani che per eccellenza pop farebbero la gioia di qualsiasi revivalista di area Captured Tracks.

Tra i morbidi riverberi di “Two Fools”, il dinamismo della title track finale, presentata in una versione casalinga registrata in presa diretta, e le pulsazioni danzanti di “Video On Someone Else’s Phone” (ovvero, come aggiornare il linguaggio indie-pop alla modernità tecnologica), il lavoro mette in luce un’arricchita varietà di soluzioni sonore da parte della band francese, che tuttavia non smarrisce nel più articolato contesto strumentale l’immediatezza pop per la quale si era già fatta apprezzare. Del resto, proprio come la primavera e la capacità di provare emozioni, lo spirito indie-pop torna a manifestarsi in forme sempre diverse, ma non si smarrisce mai.

https://www.facebook.com/pages/skittle-alley/

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: