music won't save you

suggestioni musicali a cura di raffaello russo

olivia_chaney_the_longest_riverOLIVIA CHANEY – The Longest River
(Nonesuch, 2015)

Una rassegna di brani originali, cover e tradizionali di varia provenienza forma il debutto di Olivia Chaney, che ancor prima di pubblicare un disco aveva già ricevuto un paio di nomination per i BBC Folk Awards.

Alle elevate aspettative di critica e pubblico che circondano “The Longest River”, la polistrumentista inglese (chitarra, pianoforte, organi e synth) risponde con un’intrigante miscela tra folk classico e ricerca di linguaggi musicali eterogenei.

Quest’ultima, testimoniata anche dalla scelta di cover che abbracciano jazz, musica barocca e folk sudamericano, si coglie anche dall’arioso, teatrale lirismo della Chaney le cui interpretazioni levigate potranno farne non semplicemente una Norah Jones europea.

(pubblicato su Rockerilla n. 417, maggio 2015)

http://oliviachaney.net/

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

Informazione

Questa voce è stata pubblicata il 6 Mag 2015 da in recensioni 2015 con tag , , , , , , , .
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: