music won't save you

suggestioni musicali a cura di raffaello russo

wharfer_acadiaWHARFER – Acadia
(Self Released, 2015)

“I’m crying every color / And drinking alone again” canta Kyle Wall negli ultimi versi della title track del suo secondo lavoro sotto l’alias Wharfer. Si tratta di un biglietto da visita piuttosto rappresentativo dell’indole del cantautore newyorkese originario dell’Ohio, che in “Acadia” rifonde storie di ordinaria solitudine e fragile intensità sentimentale, senza indulgere a un’estetica dimessa ma colorando le sue canzoni delle variopinte sfumature apportatevi dal suo moderato crooning e dagli articolati arrangiamenti della band che lo affianca.

I dieci brani del lavoro, incentrati non sulla sola chitarra ma spesso sul pianoforte, spaziano così da timbriche vagamente jazzy (l’iniziale “The Altitude”) a cadenze folk-rock che si collocano nel solco della tradizione cantautorale americana (“Crumble”, “The Right Wind”). A rendere “Acadia” un lavoro ispirato e meritevole di scoperta è tuttavia soprattutto la combinazione tra il lirismo potente e vellutato di Wall e la sua capacità di orchestrare i propri brani in maniera elegante, variopinta e sempre misurata.

Così, il suo timbro tenebroso, che sfiora gli accenti di Bill Callahan, è completato in “Hornets” dalla romantica circolarità degli archi, mentre nella title track e nella successiva “Losing It” non necessita di quasi nulla oltre che, rispettivamente, al pianoforte e alla chitarra per pennellare ballate intrise di uno spleen alcolico che non può fare a meno di richiamare alla mente quelle di Pall Jenkins o di Micah P. Hinson.

Sentito e sapientemente curato nelle orchestrazioni, “Acadia” induce a ravvisare in Kyle Wall un profilo artistico ben più ampio di quello di solitario cantore dell’introversione, elevandone temi e sensazioni a poetica universale, da assaporare con calma, in penombra, magari accompagnata dal gusto di un whiskey, forte e complesso ma in fondo morbido come le sue canzoni.

http://www.facebook.com/wharfer

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

Informazione

Questa voce è stata pubblicata il 2 settembre 2015 da in recensioni 2015 con tag , , , , , , , , .
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: