music won't save you

suggestioni musicali a cura di raffaello russo

elvis_perkins_i_aubadeELVIS PERKINS – I Aubade
(Mir, 2015)

Nei sei anni trascorsi dal suo secondo disco, Elvis Perkins si è ritirato in una solitaria penombra, distante dalle luci di qualsiasi piccolo o grande palcoscenico ne abbia ospitato la precedente incarnazione in forma di band (“Elvis Perkins In Dearland”, 2009).

In tale contesto, umano prima che ancora artistico, l’artista newyorkese si è dedicato all’essenza più pura delle proprie canzoni, che in “I Aubade” presenta immerse appunto in atmosfere indefinite, come fotografie sbiadite dal tempo.

In filigrana a cornici sonore popolate da piccole sgranature di un’immediatezza a tratti quasi lo-fi, Perkins rinuncia in ampia misura alla ricchezza folk orchestrale per privilegiare un’intima dimensione cantautorale.

(pubblicato su Rockerilla n. 421, settembre 2015)


http://www.elvisperkinssound.net/

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

Informazione

Questa voce è stata pubblicata il 3 ottobre 2015 da in recensioni 2015 con tag , , , , , , , .
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: