music won't save you

suggestioni musicali a cura di raffaello russo

marlon_williamsMARLON WILLIAMS – Marlon Williams
(Dead Oceans, 2016)

C’è qualcosa al tempo stesso di nuovo e di antico, di giovane e di ancestrale nel debutto di un neozelandese poco più che ventenne, ma già col piglio del veterano, che, dopo la pubblicazione in patria dello scorso anno, è pronto a solcare gli oceani per sbarcare in quell’America che da subito ne appare la naturale patria espressiva.

È un folk-rock vibrante e profondamente radicato in quella tradizione che va da Hank Williams a Johnny Cash quello con cui si presenta in nove ballate elettriche Marlon Williams, artista che affianca la sua attività di songwriter a quella di attore di serie televisive, che lo ha reso già molto popolare in patria.

Williams possiede senz’altro doti estetiche ed espressive in grado di proiettarlo molto in alto nel firmamento (più o meno) indipendente, a cominciare dal piglio straordinariamente maturo e dal caldo lirismo del timbro vocale con il quale interpreta canzoni collocate nell’alveo del più classico paradigma “americano”.

Le nove canzoni del suo debutto omonimo, alcune delle quali presentano i cammei vocali dell’altra giovane neozelandese di grande talento Aldous Harding, paiono provenire direttamente dagli anni Sessanta, quelli rock’n’roll del travolgente binomio iniziale “Hello Miss Lonesome” e “After All”, o quelli intrisi di una romantica nostalgia da crooner di “I’m Lost Without You” e “Strange Things”, o ancora quelli avvolti in soffici velluti blu di “When I Was a Young Girl”.

Pur potendosi apprezzare al meglio proprio nei brani dalle vesti sonore più sfumate, Marlon Williams dimostra una non comune attitudine a perpetuare, con forza e dolente poesia, codici espressivi il cui sapore antico continua a trascendere le mode, che in un ragazzo neozelandese hanno trovato un nuovo, validissimo cantore.


http://www.marlonwilliams.co.nz/

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Informazione

Questa voce è stata pubblicata il 15 marzo 2016 da in recensioni 2016 con tag , , , , , , , .
%d blogger cliccano Mi Piace per questo: