music won't save you

suggestioni musicali a cura di raffaello russo

queen_of_the_meadow_aligned_with_juniperQUEEN OF THE MEADOW – Aligned With Juniper
(Tiny Room, 2016)*

Non tutti coloro che si affacciano al mondo delle sterminate possibilità offerte dalla produzione musicale attuale sono enfant prodige che magari confezionano le loro creazioni nelle loro camerette, utilizzando semplicemente un computer. Esistono invece percorsi di avvicinamento alla musica diversi, storie tanto ordinarie da sembrare invece del tutto peculiari: quella di Helen Ferguson, francese a dispetto del nome, è senz’altro ordinaria nelle premesse, essendo la sua unica attività musicale consistita per anni nella partecipazione al coro di una chiesta, ma desta curiosità in quanto il suo primo approccio a uno strumento musicale è avvenuto vicino alla soglia dei trent’anni, superata la quale giunge adesso il suo debutto discografico ufficiale sotto il calzante alias Queen Of The Meadow.

L’immaginario della Ferguson è infatti delicatamente bucolico e fuori dal tempo, per certi versi fiabesco come i colori della copertina di “Aligned With Juniper”, ma supportati da uno spessore cantautorale e da una consapevolezza creativa, evidente portato della maturità. Eppure, i dieci brani che formano il lavoro non smentiscono la freschezza espressiva del debutto, anzi ben presente nelle filigrane folk della Ferguson, semplici nei loro intrecci acustici ma articolate nelle combinazioni tra armonie e interpretazioni di sognante delicatezza.

Il lavoro appare così una sequenza di ballate in punta di dita, i cui ricorrenti colori pastello sono corroborati dal timbro asciutto della Ferguson, che proietta con naturalezza in un mondo, appunto, incantato e fuori dal tempo, ma niente affatto stucchevole, tanto quando si tratta di ovattate ballate sul pianoforte (l’iniziale “Caleb”, “Old Captian”), quanto nei numerosi acquerelli folk (“A Friendly Host”, “At Jack & Danielle’s”, “In A Nutshell”), che pure non mancano di rivestirsi di sfumature più decise, in crescendo evocativi e moderatamente tenebrosi (“The Portrait”, “Evil Queen” e “The Bride”, quest’ultima comprendente un cammeo vocale di Emily Jane White).

Delizioso nel suo naturale understatement, il tardivo debutto “Aligned With Juniper” appare dunque un condensato di immediatezza e spontaneità, che rivela la dolce consapevolezza artistica della Ferguson in una sequenza di quadretti bucolici primaverili che carezzano senza stancare mai.

*disco della settimana dal 13 al 19 giugno 2016


https://www.facebook.com/queenofthemeadowmusic/

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: