music won't save you

suggestioni musicali a cura di raffaello russo

raphael_leray_solstitial_memoriesRAPHAEL LERAY – Solstitial Memories
(Phinery, 2016)

La seconda vita artistica di Raphael Leray ha tratto le mosse dal suo trasferimento in Giappone dove, dopo quasi un decennio di inattività, l’artista francese ha ritrovato la propria ispirazione, alimentata dalla dimensione insulare e dalla cultura di quel Paese, rispecchiata nelle arti sotto forma di delicatezza ed equilibrio.

Entrambi tali elementi ricorrono infatti incontaminati nella sua seconda cassetta “Solstitial Memories”, raccolta di dieci brevi frammenti sonori (nemmeno mezz’ora di durata complessiva) cesellati come miniature elettro-acustiche dal sapore vagamente orientale.

Giocando con glitch e loop armonici, Leray ricombina in ogni brano le tessere di puzzle, che di volta in volta danno luogo a serene istantanee bucoliche o a visioni sottilmente distopiche, tutto sempre all’insegna di un impressionismo elettro-acustico di aggraziata spontaneità.

https://www.facebook.com/raphaelleray/

Un commento su “

  1. Pingback: Raphael Leray | Experimental Melodist

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Informazione

Questa voce è stata pubblicata il 28 luglio 2016 da in recensioni 2016 con tag , , , , , , , .
%d blogger cliccano Mi Piace per questo: