music won't save you

suggestioni musicali a cura di raffaello russo

a_singer_of_songs_fadingA SINGER OF SONGS – Fading
(Son Canciones, 2016)

Anche un semplice cantautore, abituato alla solitudine della loro scrittura e interpretazione, può decidersi ad aprire il proprio personale orizzonte creativo alla condivisione con altri musicisti. È proprio quanto è avvenuto a Lieven Scheerlinck, songwriter belga ma da tempo residente in Spagna, che presenta il quinto album a firma A Singer Of Songs per la prima volta come il risultato prodotto da una vera e propria band.

Non è, in realtà, inedito che Scheerlinck si faccia affiancare da altri musicisti, ma il cuore del processo che ha condotto alle dieci canzoni raccolte in “Fading” ha appunto visto come protagonista un quartetto da lui guidato, che ne ha eseguito le canzoni, registrate in studio prima di un ultimo passaggio nuovamente solitario e casalingo.
Il complesso iter di realizzazione del lavoro non discosta tuttavia in maniera sostanziale lo stile di Scheerlinck da quello da ultimo riscontrato nell’ottimo “From Hello To Goodbye” (2014), quando già la sua scrittura si era arricchita di gentili sfumature pop, dischiudendo appunto l’universo casalingo dell’autore voce-e-chitarra a brezze armoniche veicolate spesso da arrangiamenti romantici.

Tale elemento ricorre in “Fading”con estrema frequenza, in particolare assumendo le sembianze di archi che ammantano le canzoni di Scheerlinck di agrodolce malinconia (“Sober Now”, “Alone & Alright”), ovvero ne alimentano le melodie scorrevoli di briosi uptempo (“Darker Than Dark”) e vivide aperture orchestrali (“Disagreeing Mirrors”). Il fulcro dell’espressione del songwriter belga, ulteriormente decantato dal tempo e dalla confidenza nei propri mezzi, permane tuttavia il suo delicato lirismo (“Tall Dreams”, “Already Gone”), che ancora una volta suscita lusinghiere connessione con Neil Halstead, seppure nell’occasione combinate con più spiccate sensazioni “americane” (“I Will Be True”, “Already Gone”).

Senza dunque contraddire in alcun modo l’essenza solitaria di A Singer Of Songs, “Fading” segna una ulteriore tappa del processo di crescita e condivisione creativa di Scheerlinck, confermandone le ormai consumate doti di scrittura e invece smentendo con decisione i triti luoghi comuni sulla singolarità “da cameretta” della sua natura di artigiano delle canzoni.

http://asingerofsongs.com/

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Informazione

Questa voce è stata pubblicata il 20 settembre 2016 da in recensioni 2016 con tag , , , , , , , , .
%d blogger cliccano Mi Piace per questo: