music won't save you

suggestioni musicali a cura di raffaello russo

was_sundayWAS – Sunday
(DeAmbula, 2016)

Per quanto naturalmente incline a toni espressivi sfumati, la sensibilità di un cantautore non può restare sempre confinata nella proverbiale “cameretta”. Se quelle erano le premesse artistiche di Andrea Cherchi, alias Was, ai tempi dell’Ep di debutto “After Winter” (2010), al suo terzo lavoro il musicista sardo amplifica in maniera significativa l’apertura di orizzonti coincisa con il precedente “A New Place Soon Old” (2013).

Gli otto coincisi brani del nuovo “Sunday” si discostano dalla penombra fragile e solitaria che aveva inizialmente caratterizzato la fisionomia espressiva di Cherchi per accedere a una dimensione condivisa con altri musicisti, che coincide con una mutazione sintropica, aperta a sonorità più decise, nelle quali l’elettronica compare con quasi pari dignità accanto a languori folk in realtà mai del tutto svaniti.

Al rinnovato contesto, che combina distanti pulsioni wave con un folk obliquo scandito da echi ritmici marcati, corrisponde una scrittura ancora in prevalenza gentile, adesso ammantata da un alone sottilmente visionario.

https://www.facebook.com/wasmusic

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Informazione

Questa voce è stata pubblicata il 13 ottobre 2016 da in recensioni 2016 con tag , , , , , , , , .
%d blogger cliccano Mi Piace per questo: